i giovani e i mass media

Materie:Tema
Categoria:Italiano
Download:5402
Data:29.01.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
giovani-mass-media_1.zip (Dimensione: 3.76 Kb)
trucheck.it_i-giovani-e-i-mass-media.doc     22.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

TEMA ARGOMENTATIVO:

“Ritieni che i giovani d’oggi siano condizionati dai modelli offerti dai mass media?”

Al giorno d’oggi il fenomeno dei mass media è molto diffuso, soprattutto nei paesi molto sviluppati; essi, infatti, sono presenti in ogni campo, o quasi, delle comunicazioni: giornali, quotidiani, cartelloni pubblicitari e soprattutto la televisione.
Attraverso tutti questi sistemi viene trasmessa continuamente la pubblicità; basti pensare ad un giornale di moda, magari, dove la diffusione dei mass media è presente potremmo dire ogni due pagine, rappresentata da beni di consumo primari e secondari; questi ultimi sono pubblicizzati soprattutto da modelli e modelle, che esercitano grande “fascino” sui giovani d’oggi, i quali ne rimangono fortemente condizionati.
Ma questo suggestionamento non avviene solamente nella modalità sopraccitata: l’ammaliamento dei mass media verso la popolazione (per lo più verso i giovani) è svolto soprattutto dalla TV, la quale è “bombardata” da informazioni pubblicitarie e da modelli che, a mio parere, affascinano e condizionano i giovani e il loro comportamento, oltre che la smania di comprare beni di consumo secondari, non propriamente necessari.
Infatti i ragazzini e gli adolescenti spesso vengono influenzati da questi clichè offerti ininterrottamente dai mass media.
Pensiamo al caso, non certo poco presente nella realtà d’oggi, della tipica tredicenne facilmente condizionabile da uno dei suoi passatempi preferiti: la televisione. Qui vedrà spesso modelle con un fisico perfetto, le quali sponsorizzano magari prodotti di bellezza considerati miracolosi. La ragazzina, dopo questa pubblicità si guarderà allo specchio e si vedrà grassa o, per lo meno, non magra come la modella: così inizierà dei processi che poi porteranno ad una condizione di anoressia o bulimia; inoltre avrà un desiderio avido di comprare quei dati prodotti, pensando che potrebbero risolvere quei problemi che, in realtà, non aveva.
Non c’è da stupirsi di fronte a casi del genere: ciò accade veramente, e io ne sono anche testimone, nel caso di una mia amica, che poi, fortunatamente, è uscita da questa spiacevole situazione.
Un altro esempio è quello delle mode: regolarmente, infatti, vediamo adolescenti che vestono capi d’abbigliamento, come le scarpe, tutti uguali, “in massa”. Ma non parlo solo di vestiario, quanto anche di abitudini, spesso non molto positive, come il vizio dell’alcool o del fumo; sempre più ragazzi, infatti, seguono questi capricci solo per il gusto di uniformarsi alla massa; naturalmente anche questi due tipi di condizionamento sono dovuti ai mass media e ai messaggi che esprimono.
Alcuni però potrebbero criticare la mia tesi, pensando che la situazione della ragazzina, per esempio, rappresenti casi rari o quasi unici, e che in ogni caso tutto ciò non dipenda assolutamente dai mass media e dalle informazioni pubblicitarie.
Magari, secondo il loro pensiero, ciò potrebbe dipendere dalla famiglia, dagli amici, dalle svariate conoscenze,…
Ma ammesso che fosse in realtà così, essi (la parentela, le amicizie…) come avrebbero potuto influire sui diretti interessati, se non mediante, a loro volta, l’influsso dei mass media?
Tutto ciò, per me, quindi, è in realtà un controsenso: ragion per cui, risostenendo la mia tesi, ritengo che i mass media e le diverse informazioni pubblicitarie, soprattutto nei paesi altamente sviluppati e nei quali è molto presente il fenomeno del consumismo, influenzino moltissimo la personalità, o meglio il comportamento, dei giovani d’oggi.

Esempio



  



Come usare