Elleniche (XI, 4, 17 - 18)

Materie:Versione
Categoria:Greco

Voto:

1.5 (2)
Download:107
Data:01.12.2004
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
elleniche-xi-4-17-18_1.zip (Dimensione: 15.7 Kb)
trucheck.it_elleniche-(xi,-4,-17--18).doc     36 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

POTENTI ARGOMENTI PER ESALTARE I SOLDATI
«Soldati! Bisogna fare in modo che tutti abbiano profonda consapevolezza d'essere il maggior responsabile della vincita. Essa, se dio è propizio, oggi ci ridarà la patria e la libertà e gli onori e i figli, a chi li possiede, e le donne. Beati, dunque, quelli che fra noi, dopo la vittoria, potranno guardare la luce del giorno più dolce! Fortunato anche chi eventualmente perirà. Nessuno, infatti, per quanto ricco, si assicurerà in sorte un monumento funebre tanto nobile. Darò io, quando sarà il momento adatto, il segnale d'attacco: e quando pregheremo Enialio, allora tutti, come un sol uomo, facciamo scontare ai nemici il prezzo delle loro prepotenze. » Dopo queste parole, rivolgendosi ai nemici non prendeva iniziative: e infatti il veggente aveva predetto loro di non attaccare, prima che uno dei loro crollasse, o rimanesse ferito. « Quando accadrà questo » disse « noi condurremo l'attacco. Voi, che andrete dietro, avrete la vincita. lo, come credo, avrò la morte ».

Esempio