Tagikistan

Materie:Appunti
Categoria:Geografia

Voto:

1 (2)
Download:99
Data:14.03.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
tagikistan_1.zip (Dimensione: 3.72 Kb)
trucheck.it_tagikistan.doc     24 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Tagikistan
o Tadzikistan
Repubblica (Respublikai Todzikiston) dell'Asia centrale.
Superficie: 143.100 km2.
Popolazione: 5.359.000 ab.
Capitale: Dusanbe.
Lingua: tagico, diffuso il russo.
Religione: musulmana, minoranze ortodosse.
Unità monetaria: il rublo russo.
Confini: a nord confina con il Kirghizistan, a nord-ovest e a ovest con l'Uzbekistan, a sud con l'Afghanistan, a est con la Cina.
Ordinamento: già Repubblica federale nell'ambito dell'URSS, indipendente dal 1991, ha un assetto costituzionale incerto a causa delle lotte interne. La Costituzione prevede un Parlamento che elegge il Capo dello Stato.
GEOGRAFIA
Regione prevalentemente montuosa, è attraversata da varie catene appartenenti al sistema del Pamir, con cime superiori ai 7000 m. Il territorio è interessato marginalmente dai fiumi Amudarja e Syrdarja. Il clima è continentale e le precipitazioni sono scarsissime. Notevole importanza ha l'agricoltura, favorita da grandi opere irrigue (cotone, cereali, frutta, canna da zucchero); diffuso l'allevamento. Assai importanti i giacimenti di oro, piombo, stagno, carbone, petrolio e salgemma, oltre che di elementi rari come uranio, radio, arsenico e bismuto. Le industrie (alimentari, tessili, chimiche, metalmeccaniche, elettrotecniche e dei materiali da costruzione) sono ubicate nella capitale e nelle città di Hodzent, Kuljab, Kurgan-Tjube e Ura-Tjube. La popolazione è costituita da Tagichi (62%), Uzbechi (23%), Russi e Ucraini (11%). Russo Tadzikistan.
STORIA
Il Tagikistan costituì una regione, più vasta dell'attuale Repubblica, a margine dell'impero persiano e fu in gran parte annesso alla Russia nell'ultimo quarto del XIX sec. Il Tagikistan fu ammesso nell'URSS come Repubblica Socialista Sovietica nel 1929. Nel 1990 proclamò unilateralmente la propria indipendenza e nel 1991, dopo lo scioglimento dell'URSS, ha conseguito la piena sovranità, aderendo alla Comunità di Stati Indipendenti. Il Paese ha continuato, tuttavia, ad essere sconvolto da una sanguinosa guerra che oppone il governo di ex-comunisti, appoggiato dalle forze russe, ai guerriglieri islamici, affiancati da afghani. Dopo un breve periodo in cui il governo è passato alle forze di opposizione, nel 1993 si è avuto il ritorno al potere degli ex-comunisti. Questi hanno cercato negli ultimi anni di accreditarsi il favore della comunità internazionale, che ha però continuamente sottolineato la mancanza di democrazia nel paese. La presenza delle truppe russe e della CSI ha consentito al governo di fronteggiare senza problemi l'offensiva armata dell'opposizione islamica e democratica.

Esempio