Egitto

Materie:Appunti
Categoria:Geografia

Voto:

2.5 (2)
Download:114
Data:20.03.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
egitto_16.zip (Dimensione: 4.43 Kb)
trucheck.it_egitto.doc     27 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

EGITTO: occupato da un ambiente desertico di pietre e sabbia, è attraversato dal nilo e dal suo ampio delta. Il nilo attraversa la regione da sud a nord con un andamento tortuoso, dal lago nasser al delta forma un oasi fluviale larga 25km.
Tra il golfo aqaba e qll di suez si trova la penisola del sinai. Il canale di suez collega il mar rosso cn il mediterraneo.
Le coste al nord sn alte tranne nel delta dv i residui trasportati dal fiume hanno creato spiagge sabbiose E lagunari.
Il clima è diverso a seconda della distanza dal maree dal nilo. Nelle coste l’escursione termica annua è limitata mentre a sud aumenta. Nelle zone desertiche, invece l’escursione termica giornaliera è accentuata. Da marzo a giugno, soffia il khasmsin, un vento carico di sabbia e polvere proveniente da sud.
La vegetazione è molto ridotta, lungo le rive del fiume ci sono acacie, palme da dattero e carrubi, mentre nel delta troviamo loto, bambù, e canne.
STORIA:Il canale di suez, fu apertò nel 1869, dagli inglesi con l’aiuto dei francesi, x agevolare il commercio marittimo, xkè altrimenti si sarebbe dovuto fare la circumnavigazione di tt il continente.
La regione, assimilò una cultura greca, nel 1 sec. A.c. ebbe inizio il dominio di roma, dopo fu conquistata dagli arabi, dai turchi, inglesi, nel 1922, riacquistò l’indipendenza, prima come regno poi cm, repubblica..la rep. Del Misr (nome arabo dell’egitto)oggi esercita un ruolo importante x la stabilità della pace.
ECONOMIA:il settore + attivo è l’agricoltura, la popolazione vive tt nella valle del nilo. Sn stati costruiti grandi serbatoi in modo di avere acqua anche durante le magre del fiume, x esempio il lago nessun, ma purtroppo cosi nn c’è piu il limo che era un fertilizzante naturale e dunque si usano concimi chimici, molta parte della produzione è destinata all’esportazione. Anche l’industria è sviluppata, infatti troviamo, ind. Tessili, chimici, metallurgici, ecc…
Le esportazioni riguardano soprattutto il settore tessile. Un importante contributo è dato anche dall’attività turistica.
COMUNICAZIONI: principale mezzo di trasporto è la ferrovia, seguita dalla rete stradale, poi troviamo grandi porti tra cui qll che sn nel mediterraneo. Impotrtante il trasporto merci, e crociere turistiche. Esistono anche grandi aeroporti internazionali.
RISORSE TURISTICHE NATURALI: le attrattive naturali si trovano nelle spiagge del mar rosso, dalla fauna ittica con specie molto rare alle barriere coralline. Anche le coste settentrionali del sinai offrono spiagge e possibilità di sport acquatici. Anche nelò mediterraneo ci sn mete balneari.
RISORSE STORICO-ARTISTICHE:al cairo si trova il museo egizio che conserva la + importante collezione di reperti archeologici della civiltà faraonica tra cui il tesoro diTutankhamon. Inoltre ci sono anche capolavori architettonici cm la moschea di mehmet ali o la chiesa di san Giorgio.
Ad Giza, si trovano le grandi piramidi tra cui le + grandi(cheope,chefren e macerino) e la sfinge. + a sud si raggiungono LUXO E KARNAK, dv si trovano i grandi templi, e vicino la velle dei re cn monumenti funerali di regine e faraoni dell’antico egitto.
STRUTTURE RICETTIVE: nelle maggiori città si trovano alberghi internazionali, ostelli e campeggi, anche le navi da crociera sn hotel galleggianti. Sulle rive del mar rosso, le strutt. Ricettive si stanno moltiplicando, soprattutto gli hotel e i villaggi turistici.
FLUSSI TURISTICI: riceve flussi da tt il mondo. Le vicende di politica internazionale condizionano l’andamento del turismo egiziano, negli ultimi anni alcuni episodi di terrorismo hanno costituito un evidente disincentivo provocando un grave danno.

Esempio