Moto rettilineo uniforme

Materie:Appunti
Categoria:Fisica

Voto:

1 (2)
Download:160
Data:24.10.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
moto-rettilineo-uniforme_7.zip (Dimensione: 252.07 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_moto-rettilineo-uniforme.doc     1368.5 Kb



Testo

Moto Rettilineo Uniforme
Scopo: verificare il moto rettilineo uniforme
Teoria:
- Velocita, il rapporto fra Spazio e tempo
-Errore Assoluto
-Errore Relativo
Strumenti: guidovia a cuscino d’aria( tubo quadro di alluminio che presenta dei fori nel lato in cui si posiziona il carrelino), carrelino(composto da veline e nucleo ferroso), alimentatore, due fotocellule, cronomentro( alimentato delle due fotocellule e con la sensibilità del millesimo di secondo) una bobina ( alimentata in tensione continua e sezionata da un interrutore) un metro, un soffiatore, che alimenta la guidovia e fa si che il carrello si possa muovere) ed un archetto di lancio.
Montaggio & schema dell’esperimento
Esecuzione del esperimento: abbiamo collegato il cronometro alle fotocellule in modo che partisse il cronom,etro quando il carrello passava la prima fotocellula e si fermava quando pasava sulla seconda fotocellula.Poi abbiamo acceso l’alimentatore ad aria, tirato l’elastico e attacato il carrello, a questo punto abiamo fatto partire il carrello, che ha fatto segnare un certo tempo, l’operazione veniva poi ripetuta tre volte per fare la media e seguentemente veniva allungata la distanza delle fotocellule. Abbiamo fatto cinque misure con cinque distanze diverse.L’operaione poi è stata ripetuta con l’intansità dell’elastico maggiore.
N
P
T
(m)
(m)
(m)
sec
Sec
(m/sec)
1
0,220
0,420
0,200
0,556
0,553±0,003
0,362±0,006
0,552
0,550
2
0,220
0,620
0,400
1,109
1,108±0,003
0,361±0,003
1,108
1’108
3
0,220
0,820
0,600
1,662
1,662±0,003
0,361±0,002
1,661
1,662
4
0,220
1,020
0,800
2,233
2,236±0,003
0,358±0,002
2,237
2,237
5
0,220
1,220
1,000
2,801
2,799±0,003
0,357±0,001
2,801
2,794
Aumentando l’intensità dell’elastico ma amntenendo uguali le distanze della fotocellula abbiamo ottenuto i seguenti risultati:
N
(t)sec
(t)m
Vm
1
0,337
0.335±0,003
0,597±0,003
0,333
0,336
2
0,659
0,661±0,003
0,605±0,006
0,661
0,663
3
0,993
0,994±0,003
0,603±0,004
0,999
0,991
4
1,329
1,329±0,003
0,602±0,003
1,327
1,330
5
1,649
1,647±0,003
0,607±0,003
1,652
1,641
Elaborazione dati

Moto Rettilineo Uniforme
Scopo: verificare il moto rettilineo uniforme
Teoria:
- Velocita, il rapporto fra Spazio e tempo
-Errore Assoluto
-Errore Relativo
Strumenti: guidovia a cuscino d’aria( tubo quadro di alluminio che presenta dei fori nel lato in cui si posiziona il carrelino), carrelino(composto da veline e nucleo ferroso), alimentatore, due fotocellule, cronomentro( alimentato delle due fotocellule e con la sensibilità del millesimo di secondo) una bobina ( alimentata in tensione continua e sezionata da un interrutore) un metro, un soffiatore, che alimenta la guidovia e fa si che il carrello si possa muovere) ed un archetto di lancio.
Montaggio & schema dell’esperimento
Esecuzione del esperimento: abbiamo collegato il cronometro alle fotocellule in modo che partisse il cronom,etro quando il carrello passava la prima fotocellula e si fermava quando pasava sulla seconda fotocellula.Poi abbiamo acceso l’alimentatore ad aria, tirato l’elastico e attacato il carrello, a questo punto abiamo fatto partire il carrello, che ha fatto segnare un certo tempo, l’operazione veniva poi ripetuta tre volte per fare la media e seguentemente veniva allungata la distanza delle fotocellule. Abbiamo fatto cinque misure con cinque distanze diverse.L’operaione poi è stata ripetuta con l’intansità dell’elastico maggiore.
N
P
T
(m)
(m)
(m)
sec
Sec
(m/sec)
1
0,220
0,420
0,200
0,556
0,553±0,003
0,362±0,006
0,552
0,550
2
0,220
0,620
0,400
1,109
1,108±0,003
0,361±0,003
1,108
1’108
3
0,220
0,820
0,600
1,662
1,662±0,003
0,361±0,002
1,661
1,662
4
0,220
1,020
0,800
2,233
2,236±0,003
0,358±0,002
2,237
2,237
5
0,220
1,220
1,000
2,801
2,799±0,003
0,357±0,001
2,801
2,794
Aumentando l’intensità dell’elastico ma amntenendo uguali le distanze della fotocellula abbiamo ottenuto i seguenti risultati:
N
(t)sec
(t)m
Vm
1
0,337
0.335±0,003
0,597±0,003
0,333
0,336
2
0,659
0,661±0,003
0,605±0,006
0,661
0,663
3
0,993
0,994±0,003
0,603±0,004
0,999
0,991
4
1,329
1,329±0,003
0,602±0,003
1,327
1,330
5
1,649
1,647±0,003
0,607±0,003
1,652
1,641
Elaborazione dati

Esempio