Filosofia-Spinoza

Materie:Appunti
Categoria:Filosofia
Download:150
Data:07.10.2005
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
filosofia-spinoza_1.zip (Dimensione: 4.99 Kb)
trucheck.it_filosofia-spinoza.doc     27.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Spinoza
Afferma che la parte più importante della filosofia è l’Etica, nel senso che l’uomo aspira alla felicità, ma questa può essere solo il frutto della saggezza., che porta a scelte morali razionali, equilibrate, e pertanto soddisfacenti. Solo la ragione elimina il fanatismo e ci purifica.
Sistema filosofico: Superando il dualismo cartesiano di Res Cogitans e Res Extensa, Spinoza afferma che la sostanza è solo una, e si identifica con Dio, perché è l’unico che, secondo la definizione di sostanza, è ciò che è in sé e non in “alio”, è ciò che può esistere di per sé, quindi essendo Dio nell’unica cosa con queste caratteristiche è identificabile con la sostanza. la sostanza assoluta, cioè Dio ha infiniti attributi, dei quali però noi possiamo conoscerne solo due (pensiero ed estensione) perché ne siamo partecipi. Tutti gli altri infiniti attributi che la sostanza può avere, ci sfuggono. Ogni attributo a sua volta si manifesta in determinati “modi” (i modi del pensiero sono i concetti, quelli dell’estensioni sono gli oggetti concreti).
Tra i modi del pensiero e quelli dell’estensione vi è un perfetto parallelismo secondo una concezione estremamente meccanica e necessaria (solo che l’uomo, nella sua limitata esperienza non sempre arriva a capirlo)
? Sostanza ?
Pensiero Estensione
Concetti Oggetti concreti
Questa concezione di Spinoza elimina ogni finalismo nella natura, ma limita molto anche la libertà umana.
Conoscenza: Questa consiste nel rendersi conto e nell’adeguarsi a questo ordine dell’universo e del mondo, e si suddivide:
* Conoscenza sensibile: dà luogo al comportamento passionale e immorale
* Conoscenza razionale: porta ad una vita virtuosa, secondo i criteri della legalità umana.
* Conoscenza intuitiva: è l’unica che può portare a coglier la verità assoluta, la connessione dei modi e attributi nella sostanza divina. Questo avviene attraverso il rapporto mistico con dio, o meglio con quello che Spinoza chiama Amor Dei Intellectualis (amore intellettuale di Dio)

* Spinoza analizza anche le emozioni e gli affetti in maniera quasi matematica (geometria degli affetti), e distingue tre emozioni fondamentali: avidità letizia e tristezza. Queste possono rafforzare o indebolire l’istinto di conservazione dell’uomo. Da queste tre derivano poi tutte le altre emozioni.
* L’uomo si sente libero solo se è saggio, perché capisce che la sua libertà consiste nell’inserirsi e nell’adeguarsi nell’ordine universale.
* La Religione deve essere razionalizzata perché non porti all’intolleranza e al fanatismo. Dal punto di vista storico la religione ha avuto la funzione di favorire l’obbedienza dei popoli all’autorità costituita, ai governi. Esaminando razionalmente la Bibbia, vi si trovano dei fatti che non possono essere spigati con la ragione, ma solo con la Fede. Del resto la vera religione non è quella dei testi sacri, me quella della ragione, è conquista intellettuale e personale. Spinoza
* Spinoza sostiene che la religione deve essere indipendente dalla politica e non soggetta allo Stato. Lo Stato è frutto del contratto sociale, ma a differenza di Hobbes, afferma che non deve avere un potere assoluto, né intromettersi in tutte le sfere dell’attività umana, anzi, deve favorire la libertà del pensiero e di espressione dei cittadini.

Esempio



  



Come usare