Dizionario di Platone

Materie:Appunti
Categoria:Filosofia
Download:121
Data:13.02.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
dizionario-platone_1.zip (Dimensione: 4.24 Kb)
trucheck.it_dizionario-di-platone.doc     33 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

REMINISCENZA RICORDARE CONOSCENZE PASSATE, RICHIAMATE ALLA MEMORIA PER SOMIGLIANZA O DISSOM. CON LE PERCEZIONI PRESENTI. PRESUPPONE L’ETERNITA E INDISTRUTTIBILITA DELL’ANIMA E LE SUE SUCCESSIVE REINCARNAZIONI. RICERCARE E APPRENDERE E’ SOLO RICORDARE.
DEMIURGO ARTIGIANO, CHI ESERCITA UN MESTIERE PUBBLICO.
(DIVINO ARTEFICE CHE HA FORMATO L’UNIVERSO E LO GOVERNA, MUOVENDOLO DIRETTAMENTE O ABBANDONANDOLO AL SUO CORSO NATURALE). AZIONE NON CREATIVA MA PRODUTTIVA E IMITATIVA.
DIALETTICA METODO FILOSOFICO:
RICONDURRE AD UN’ UNICA FORMA CIO CHE E’ MOLTEPLICE E DISSEMINATO (RIDURRE ALL’UNITA DELL’IDEA LA MOLTEPLIC.ITA DELLE COSE) E DIVIDERE L’OGGETTO NELLE SUE COMPONENTI (QUALI SPECIE IDEALI IN UN’ IDEA). ORDINE GERARCHICO, IDEA SUPREMA DEL BENE.
IMITAZIONE/ MIMESI LA PRODUZIONE DELL’ IMMAGINE CORRISPONDENTE A UN MODELLO. (IDEE-COSE SENSIBILI: IMPERF.)
IPERURANIO IL LUOGO SOPRACELESTE, MONDO DELLE IDEE. (L’IDEA CONDUCE UNA VITA SEPARATA DALLE COSE SENS.)
OPINIONE CIO CHE COMUNEMENTE VIENE RITENUTO VERO, MA NON ESCLUDE LA POSSIBILITA’ DELL’ERRORE. NON E’ CONOSCENZA IN QUANTO NON OPINA CIO CHE E’ O CIO CHE NON E’.
SENSAZIONE CONOSCENZA DERIVANTE DI SENSI, MODIFICAZIONE DELL’ANIMA PER INFLUENZA DEL CORPO. LA SENSAZIONE E’ OPERA DELL’ANIMA CHE SI SERVE DEI SENSI COME DI STRUMENTI. NON E’ VERA CONOSCENZA.
SPAZIO IL LUOGO FISICO IN CUI SI PRODUCE IL DIVENIRE; LA MATERIA FORMATRICE DI TUTTO. GENERE INTERMEZZO TRA IDEE E CORPI.
IDEA ESSENZA INTELLIGIBILEETERNA E IMMUTABILE, OGGETTO DI UNA VISIONE O INTUIZIONE INTELLETTUALE. ONT.: FORMA O ASPETTO DELLE COSE. SPECIE UNIVERSALE, PURO MODELLO (ARCHETIPO).
CONOSCENZA NOZIONE ESATTA DI CIO CHE E’. APPRESA MEDIANTE LA REMINISCENZAE HA PER OGGETTO ADEGUATO L’IDEA.
DIAIRESI SUDDIVISIONI IN PARTI DI UN GENERE LOGICO. FINE: STABILIRE QUALI GENERI SI PREDICANO DI ALTRI, FISSANDO LE REGOLE DELLA RISPETTIVA PARTECIPAZIONE. UN GENERE IN 2 GENERI SEGUENDO LA STESSA DIREZIONE.
NOESI INTELLEZIONE, ATTO DELL’INTELLIGENZA CHE SI INDIRIZZA ALL’IDEA. DA UN POSTULATO AL PRINCIPIO NON IPOTETICO CHE LO FONDA E DI QUI ALLA CONCLUSIONE, APPOGGIANDOSI ALLE SOLE IDEE.
POSTULATO LA PREMESSA INDIMOSTRATA DI UN RAGIONAMENTO, CHE VIENE ASSUNTA IN VIA IPOTETICA E TROVA CONFERMA NELL’ACCORDO DELLA CONCLUSIONE CON UN’ ALTRA VERITA ACCETTATA. NON POSSIEDE UN IMMEDIATA EVIDENZA RAZIONALE (COME IL PRINCIPIO).

Esempio