Aristotele in sintesi

Materie:Appunti
Categoria:Filosofia

Voto:

1 (2)
Download:627
Data:11.10.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
aristotele-sintesi_1.zip (Dimensione: 5.18 Kb)
trucheck.it_aristotele-in-sintesi.doc     30.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

ARISTOTELE
Vita
Nacque nel 384 a Stagìra, città stato della penisola calcidica(in Grecia, vicino alla Macedonia). Di famiglia nobile, studiò ad Atene all'Accademia(rimase lì per 20 anni, fino alla morte di Platone). Si occupò di dialettica e retorica, tematiche etiche e politiche. Il suo pensiero, comunque, non fu influenzato da Platone. Si recò poi in Asia Minore, dopo l'Accademia. Si dedicò alla libera ricerca(naturalistica). Dal 343 al 340 fu alla corte macedone come maestro di Alessandro Magno(qui forse si dedicò allo studio della politica).
Opere
Trattati, composti da appunti delle sue lezioni, indirizzati ai suoi discepoli e non al vasto pubblico.
Le scienze secondo Aristotele
Aristotele divideva le scienze in tre categorie.
METAFISICA
Scienze teoretiche FISICA
(contemplative) MATEMATICA

Finalità conoscitiva. La metafisica(=oltre la fisica) era la flosofia, intesa come scienza prima che non si occupa dell'essere in movimento.

POLITICA
Scienze pratiche
ETICA

Riguardano l'agire.

BELLE ARTI
Scienze produttive(o
Poietiche) TECNICHE (architettura, tessitura...)

METAFISICA: scienza dell'essere in quanto essere
FISICA: scienza che studia l'essere sensibile in movimento; deriva dall'osservazione della realtà.

POLITICA: studio del comportamento umano collettivo
ETICA: studio del comportamento umano individuale

- La logica non si colloca in nessuna categoria* sopra esposta perché è lo strumento di esse.
*Aristotele parla di categorie nella Metafisica, affrontando la scienza dell'essere in quanto essere; quando parla dei termini(le categorie, nel primo caso, sono i sommi generi dell'essere).
Il movimento
Il movimento, secondo Aristotele, è il passaggio dall'essere in potenza all'essere in atto.
Esempio:
BAMBINO ----è in potenza--→ UOMO
UOMO ----è l'atto del--→ BAMBINO
Il movimento non è infinito: esiste un atto primo, un motore immobile, che è la scienza divina(nonché la filosofia), immateriale(la materia è sempre in movimento). Dà il movimento, ma di per sé è immobile, è la causa finale della realtà e le cose vanno incontro ad essa.
Tale caratteristica del movimento riprende un'idea diffusa nel mondo greco dell'epoca, secondo la quale l'infinito era imperfetto.
MATERIA: materia informe
SINOLO: materia concreta e formata
Il movimento è proprio della realtà sensibile, costituita da materia e forma.
Il sillogismo
Il sillogismo è l'unione di più frasi che costituisce un'argomentazione. Ciò che determina la correttezza del sillogismo non è tanto la veridicità di quanto affermato, bensì la correttezza nell'argomentare, nel formulare un pensiero logico.
Esempio di sillogismo:
"Tutti gli studenti di 4E sono femmine" PREMESSA MAGGIORE (1)
"Diana è una studentessa della 4E" PREMESSA MINORE (2)
"Diana è femmina" CONCLUSIONE (3)

(1) Se questa è falsa, come già accennato prima, non importa, anche se poi la conclusione è per forza falsa.
(2) Quest'ultima consegue necessariamente dalle premesse.

In particolare:
PREMESSA MAGGIORE= TERMINE MEDIO + TERMINE MAGGIORE
" MINORE= TERMINE MINORE + TERMINE MEDIO
CONCLUSIONE= TERMINE MINORE + TERMINE MAGGIORE
Quindi se A è B e C è A, allora C è B.
Il sillogismo sopra illustrato è del primo tipo. Questa è la classificazione:
1°TIPO DI SILLOGISMO: il termine medio è prima soggetto, poi predicato.
2° " " " : il termine medio è sempre soggetto
3° " " " : il termine medio è sempre predicato

Alcuni concetti secondo Aristotele
TEMPO: esso si percepisce solo attraverso il mutamento(nonché il movimento), viene studiato infatti in fisica. È legato all'anima perché essa lo percepisce.
AMICIZIA: sentimento affettivo che lega le persone: è parità, fedeltà, intimità, convivenza.
BENE: fine ultimo della vita.
GIUSTIZIA: vivere secondo il proprio ruolo, rispettando le leggi.
FELICITA': vivere secondo la propria natura, realizzarsi nella propria essenza.
PIACERE: mezzo per arrivare al bene
SAGGEZZA: virtù dianoetica che si esercita sul conoscere puro.
SAPIENZA: conoscenza e contemplazione dei principi primi.
VIRTU': esercizio della ragione; agire in vista del bene.
ANIMA: è la forma del corpo, da cui è inscindibile(dualismo). Essa ha 3 funzioni: intellettiva, propria dell'uomo; sensitiva, prerogativa dell'uomo e degli animali; e infine vegetativa, propria degli animali, dell'uomo e delle piante. L'anima è capace di astrarre a partire dai sensi, possiede quindi l'intelletto in atto, che è immortale.
VIRTU'DIANOETICHE: riguardano la ragione e i sentimenti
UNIVERSO: qualcosa di finito, composto da mondo celeste e mondo sublunare(acqua, aria, terra, fuoco). Aristotele sosteneva che la Terra si trovasse al centro e che il mondo celeste le ruotasse intorno.

Esempio