DETERMINAZIONE DEI GRUPPI SANGUIGNI

Materie:Altro
Categoria:Biologia
Download:833
Data:01.02.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
determinazione-gruppi-sanguigni_1.zip (Dimensione: 660.87 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_determinazione-dei-gruppi-sanguigni.doc     693.5 Kb



Testo

Determinazione del gruppo sanguigno.
Materiale impiegato:
Piastra in ceramica, pipette, aghi sterili e sieri.
Modalità operativa:
Il gruppo sanguigno è una caratteristica individuale di ogni persona, esso viene determinato dalla presenza o assenza, sulla membrana cellulare dei globuli rossi, di alcuni antigeni o di alcuni anticorpi (agglutinine) nel plasma sanguigno.
Esistono quattro diversi tipi di gruppi sanguigni a seconda di tali presenze: A, B, AB, 0.

Gruppo
Antigeni
Anticorpi naturali nel plasma
A
A
anti-B
B
B
anti-A
AB
AB
nessun anticorpo

anti-A e anti-B
Per determinare il gruppo sanguigno di un individuo, in laboratorio si sfrutta l’agglutinazione di tali agglutinine. L’agglutinazione consiste nella riunione di cellule in accumuli a forma di granuli. Nel siero il potere agglutinante è contenuto in antigeni chiamati agglutinogeni.
Nel gruppo sanguigno è anche fondamentale il fattore Rh+ o Rh - (antigene D).
Si sono prelevati due campioni di sangue da due soggetti differenti, con l’aiuto di un ago sterile, e si sono posizionate alcune gocce di sangue di ciascuno, in uno dei tre comparti della piastra in ceramica. Sono state versate alcune gocce di siero anti-A nel primo spazio, gocce di anti-B nel secondo e nell’ultimo gocce di siero anti-D che rappresenta il fattore Rh. Il siero è il liquido responsabile dell’agglutinazione.
Nel caso di avvenuta agglutinazione si riscontra la positività a quel gruppo e nel caso del comparto del fattore Rh l’agglutinazione manifesta la presenza del fattore Rh+.
Nel caso del primo campione (Candeloro Elena) l’agglutinazione non è stata riscontrata in alcuno spazio e quindi il soggetto risulterà appartenere al gruppo sanguigno 0-, invece nel secondo campione (Tersone Daniele) l’agglutinazione è avvenuta nel siero anti-A e in quello anti-D, il suo gruppo sanguigno sarà perciò A+.
Conclusioni:
Attraverso il semplice utilizzo di alcuni sieri si può definire il gruppo sanguigno di ciascun individuo, nella tabella la P e la N stanno per positivo e negativo che identificano l’avvenuta agglutinazione o meno a contatto con il sangue.
Siero anti-A
Siero anti-B
Gruppo
N
N

P
N
A
N
P
B
P
P
AB

D’Angelo Marco


-Immagine relativa alla prova in laboratorio.

Esempio



  



Come usare