Apparato tegumentario

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

1 (2)
Download:477
Data:21.02.2001
Numero di pagine:5
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
apparato-tegumentario_2.zip (Dimensione: 6.59 Kb)
trucheck.it_apparato-tegumentario.doc     36.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Apparato tegumentario
Cenni di anatomia e fisiologia
Principali Patologie
Pronto Soccorso

Apparato tegumentario: la cute

• La cute (pelle) è costituita da diversi strati:
• epidermide strato superiore a contatto con l´esterno. Sono le cellule della pelle
• derma è invece lo strato inferiore protetto dall´epidermide dove ci sono annessi cutanei nervi capillari sensori di tatto pressione...
• Funzioni la pelle ha funzione di proteggere l´interno dell´organismo da germi e da sporcizia e batteri di mantenere un equilibrio idrico evitando e di regolazione termica. I vasi e capillari riescono a mantenere il calore e attraverso la sudorazione si liberano sostanze organiche

Apparato tegumentario: la cute

• Nella cute oltre ad avere l´epidermide e il derma abbiamo anche sotto un tessuto sottocutaneo costituito da lobuli adiposi(grasso) da delle vene fibre nervose che si diramano nella struttura dermica e arterie
Le lesioni cutanee

• Le lesioni alla cute possono essere principalmente di tre tipi
• semplici coinvolgono solo la cute e lo strato piu esterno e sono curabili con un cerotto
• profonde/complesse coinvolgono oltre alla cute anche tendini e muscoli attraversando lo strato esterno. Qui bisogna tamponare la ferita causa sangiunazione maggiore
• penetranti possono coinvolgere organi interni se sono al torace o addome e possono influenzare lo stato del paziente Se non viene fatto un intervento tempestivo la situazione del paziente rischia di aggravarsi molto con emorragie gravi che possono portare nel caso piu grave alla morte

Apparato tegumentario: le ferite

• La ferita è quando la pelle viene attaccata da un oggetto e agente estraneo. Le conseguenze di una ferita sono la fuoriuscita di sangue e ´l´entrata di batteri microbi che possono procurare infezioni
• Le ferite possono essere di diverso tipo
• da taglio
• da abrasione
• da punta
• lacera
• lacera-contusa
• arma da fuoco

Apparato tegumentario: classificazione delle ferite

• abrasione asportazione delle parti superficiali della pelle non è grave e spesso è solo arrossamento senza sangue
• da taglio i due lembi della pelle si staccano allargandosi ferita causata esempio da un coltello
• da punta piu profonda oggetto appuntito penetra ledendo anche strati piu profondi.È più pericolosa della ferita da taglio perché puo causare di piu delle infezioni
• lacero i lembi di pelle sono frastagliati una specie di strappo puo essere causata da un filo spinato
• lacero contusa è una ferita lacera mista ad un ematoma causato da una botta
• arma da fuco è una ferita nella qual si vede il foro di entrata e uscita del proiettile e a seconda del tipo di proiettile il foro di uscita è piu grande

Pronto Soccorso per le ferite

• Per la medicazione di una ferita si una acqua ossigenata e garze o un telo sterile .L´acqua ossigenata ha una azione detergente e porta in superficie lo sporco. Se l´acqua ossigenata è a base alcolica provoca al paziente un po di bruciore . Le ferite lacero e lacero contuse non vanno allargate (i lembi di pelle) e spesso vengono messi dei punti di sutura (steril-strip) se le ferite sono profonde. Per le ferite da arma da fuoco avviene una immediata ospedalizzazione. Lo scopo nella medicazione è quello di prevenire le infezioni e prevenire il tetano una infezione che sopraggiunge per una ferita non medicata

Effetti delle ferite non medicate

• Il tetano é un bacillo che a contatto con lo sporco vive in condizioni ottimali. È una conseguenza soprattutto delle ferite da punta e lacere non medicate. Attacca il sistema immunitario e quello nervoso e il paziente puo morire per arresto respiratorio. Per evitarela morte da tetano nelle ferite si fanno delle vaccinazioni e si creano con esse degli anticorpi per combattere il bacillo. Queste vaccinazioni si fanno anche da bambini per essere immuni contro questa malattia. Per questo la medicazione e la pulizia di una ferita di ogni genere è una cosa molto molto importante e non va trascurata

Corpi estranei nelle ferite

• I corpi estranei che si conficcano nella pelle provocando delle gravi lesioni non vanno MAI rimossi perché si rischia di peggiorare la situazione. Si cerca di pulire la ferita il piu possibile senza spostare o rimuovere il corpo estraneo e si crea con un triangolo di stoffa una ciambella che serve per immobilizzare il corpo estraneo. Il paziente va ospedalizzato con tempestività. Per i corpi estranei di piccole entità come spine, schegge pungiglioni questi possono essere rimossi con l´uso di una pinzetta o di un ago facendo attenzione a non rompere l´oggetto e estrarlo completamente Le ferite vanno sempre trattate con attenzione

Ferite addominali o toraciche

• Addominali le ferite all´addome sono molto gravi e vanno trattate con cura ma se ad esempio l´intestino esce all´esterno non cerchiamo MAI di rimetterlo dentro perché è un intervento ospedaliero.Le ferite di questo tipo vengono coperte con un panno pulito e sterile e viene allertato il 118
• Toraciche nelle ferite di questo genere si deve fare attenzione alle possibili difficoltà respiratorie che possono sopraggiungere quindi si controllano per prima le funzioni vitali del paziente. Si slacciano gli indumenti che stringono e si mette in posizione semiseduta e si allertano i soccorsi

Lesioni termiche

• Lesioni da freddo è il raffreddamento rapido di zone esposte al freddo le prime a soffrirne sono mani, piedi, naso..I fattori possono essere indumenti troppo stretti lo stare immobili in un punto per molto tempo e l´eccessivo freddo e l´inadeguato abbigliamento per quelle condizioni climatiche. Dalla sofferenza le zone periferiche vengono irrorate di meno e il freddo altera la sensibilità. La zona cambia colore gradualmente da bianca a rossa e poi bluastra fino a scura quasi nera.
• Ipotermia questo è l´abbassamento della temperatura corporea che è una conseguenza della lesione da freddo. Interessa tutto il corpo e il paziente non è cosciente di questa cosa avverte solo freddo
• lesioni da caldo nelle lesioni da caldo invece avviene la cosa inversa e il paziente deve essere raffreddato. Qui si deve stare attenti allo stato di coma. Come cura per queste lesioni si usa un telo termico che viene usato in maniera differente a seconda del caso

Le ustioni

• Sono lesioni della pelle dovuta ad agenti fisici (calore, elettricitá) ad agenti chimici (acidi) da calore secco (fuoco) o da calore umido (vapore, acqua bollente, olio ecc..…)

• Le ustioni si dividono a seconda della gravità e profondità in ustioni di I°, II° e III° grado e vanno medicate in modo differente

Pronto Soccorso per le Ustioni
Ustioni di I° gardo

• caratterizzate da eritema o arrossamento cutaneo

• Pronto Soccorso : impacchi di acqua fredda
Ustioni di II grado

• caratterizzate dalla formazione di flittene che possono essere piene di liquido
• Pronto soccorso
immergere la parte lesa in acqua fredda medicazione e eventuale ospedalizzazione

Regola del 9

• Per le ustioni esiste questa regola del nove ad ogni parte del corpo viene dato un 9%.
• braccia 9% e 9%
• gambe 18% e 18%
• busto 18%
• schiena 18%
• testa 9 %
• app.. genitale 1%
• Questi valori variano per l´età del paziente. Quando la somma supera il 25-27% il paziente è grave

Folgorazione

• Cause il flusso di corrente attraversa il corpo umano
• Conseguenze shock elettrico, crampi muscolari perdita di conoscenza ustioni da elettricitá arresto cardiaco e arresto respiratorio

• Pronto Soccorso interrompere il flusso di corrente MAI toccare il paziente ancora a contatto con la corrente controllare funzioni vitali in caso di sola perdita di conoscenza P.L:S se no respirazione artificiale e R.C.P. avvertire il 118 e medicare le ustioni con garze o panni sterili

Esempio



  



Come usare