Apparato digerente

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

1.5 (2)
Download:611
Data:02.11.2000
Numero di pagine:5
Formato di file:.txt (File di testo)
Download   Anteprima
apparato-digerente_3.zip (Dimensione: 3.58 Kb)
trucheck.it_apparato-digerente.txt     8.36 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

APPARATO DIGERENTE
La DIGESTIONE trae le sostanze nutritive dagli alimenti, demolendo le molecole che verranno assorbite dalla parete intestinale. Si riconoscono tre fasi:
DIGESTIONE MECCANICA: sminuzzamento degli alimenti nel cavo orale
DIGESTIONE CHIMICA: attuata da enzimi digestivi della saliva, dello stomaco e dell'intestino
DIGESTIONE FISICA: processo molto veloce dove le sostanze che arrivano nell'intestino vengono demolite impedendo processi di mancata digestione o putrefazione.
Gli organi che attuano l'intero processo formano l'apparato digerente; questo va dal cavo orale fino all'ano e comprende organi accessori come fegato, pancreas, colicisti.
CAVO ORALE
Il cavo orale и delimitato anteriormente dalle labbra; posteriormente dalle fauci; lateralmente dalle guance; superiormente dal palato e inferiormente dalla lingua. Lo spazio che si trova tra i denti e le labbra и chiamato vestibolo. Le labbra sono due pieghe muscolo membranose, una sup. e una inf. che circondano il cavo orale. Sono molto importanti per l'espressione verbale.
Il palato и costituito anteriormente da una da una porzione detta palato duro (formata per 3/4 dall'osso della mascella e per 1/4 dai processi palatini della mascella) e posteriormente dal palato molle, che si porta all'indietro e forma un'estroflessione chiamata ugola. La zona tra il cavo orale e l'orofaringe и chiamata fauce, nella quale si formano delle pieghe chiamate PILASTRI PALATINI, 2 in avanti a formare i GLOSSOPALATINI e 2 indietro a formare i pilastri posteriori. Tra questri pilastri si trovano le tonsille palatine, che rappresentano la prima difesa contro l'ingresso di antigeni. Altre tonsille sono quelle linguali, alla base della lingua 2 parotidee e 1 sottolinguale.
LINGUA
La l. и un organo muscolare ricoperto da mucosadove si trovano le ghiandole boccali che producono la saliva. La lingua partecipa alla masticazione perchй spinge il cibo tra i denti; la l. и la sede del gusto, и importante nell'articolazione della parola ed и importante nella deglutizione. Le ghiandole salivari si trovano nel cavo orale. Producono la saliva, che riduce il cibo in poltiglia e viene prodotta da 3 ghiandole:
GHIANDOLE PAROTIDEE: sotto il padiglione auricolare
GHIANDOLE SOTTOMANDIBOLARI: sotto il corpo della mandibola e spuntano nel cavo orale tramite i canali di WHARTON
GHIANDOLE SOTTOLINGUALI: si trovano sotto la lingua ed hanno propri dotti nel cavo orale.
DENTI
I denti si trovano in alucune cavitа dei margini delle ossa mascellari e mandibolari dette cavitа alveolari, tappezzati di connettivo denso ed avente membrane mucose internamente ed esternamente. L'insieme di queste strutture forma le GENGIVE. Il resto della cavitа alveolare и composta da periostio che ancora il dente alla cavitа. Il dente и costituito da CORONA, COLLO e RADICE.
La sostanza che costituisce la maggior parte del dente и la DENTINA, che circonda una cavitа del dente detta cavitа della polpa. La dentina della corona и rivestita dallo smalto. Nel corso della vita si sviluppano due serie di denti; la prima da latte con 20 denti (4 incisivi, 2 canini e 4 molari per arcata) e la seconda definitiva da 32 denti (4 incisivi, 2 canini, 4 premolari, 6 molari)
FARINGE
Organo a forma di tubo conico con base verso l'alto e composta da tre porzioni; l'orofaringe sulla cui mucosa sono situati i recettori per la deglutizione attivati dal passaggio del bolo alimentare, che scatenano il riflesso alimentare. Il bolo passa nell'ipofaringe, collegata anteriormente con la laringe e posteriormente con l'esofago. La mucosa dell'orofaringe e ipofaringe и composta da un epitelio pavimentoso composto.
ESOFAGO
L'e. и una struttura tubolare lunga circa 20-25 cm, che va dall'ipofaringe al CARDIAS (orifizio di comunicazione tra esofago e stomaco); l'esofago attraversa collo, mediastino, trapassa il diaframma e arriva al cardias.
La parete dell'esofago и costituita da 4 tonache
TONACA ESTERNA, costituita da tessuto connettivo; TONACA MUSCOLARE, nel 1/3 superiore dell'e. formata da tessuto muscolare striato e nei successivi 2/3 da tessuto muscolare liscio, sotto la quale si trova una TONACA SOTTOMUCOSA formata da tessuto connettivo lasso sotto la quale si trova la TONACA MUCOSA formata da un epitelio pavimentoso composto, simile a quelli di orofaringe e cavo orale. La tonaca и sollevata in varie pieghe che si distendono quando passa il bolo alimentare. L'esofago trasporta il bolo alimentare fino allo stomaco attraverso onde ritmiche o peristatiche che spingono il bolo dal cavo orale all'esofago.
Il tratto GASTROENTERICO и costituito dagli organi addetti alla digestione e all'assorbimento del cibo. Il tubo gastroenterico и formato da 4 tonache che sono:
tonaca mucosa formata da strati di epitelio cilindrico semplice che nell'intestino tenue sarа microvilloso, che poggia su una tonaca di tessuto connettivo denso detto CORION, che poggia su cellule muscolari lisce chiamate MUSCOLARIS MUCOSAE. Questa poggerа su una tonaca sottomucosa formata da tessuto connettivo lasso; quindi si trova esternamente una tonaca muscolare formata da due strati di cellule muscolari lisce, lo strato esterno ad andamento longitudinale e lo strato interno ad andamento circolare. Il tutto poggia su una membrana sierosa chiamata PERITONEO.
PERITONEO
E' una membrana sierosa formata da due foglietti; quello piщ esterno, detto parietale, e uno piщ interno detto viscerale. Tra i due foglietti c'и uno spazio virtuale che contiene il liquido parietale, che evita l'attrito tra i due foglietti. Il foglio parietale delimita la cavitа addominale mentre quello viscerale ricopre tutti gli organi formando delle pieghe. Questi due foglietti a livello del margine superiore dello stomaco formano una piega detta PICCOLO OMENTO. La piega che si forma lungo la grande curvatura dello stomaco и detta GRANDE OMENTO.
INTESTINO CRASSO
E' lungo 1,5 metri ed и l'ultima parte del canale alimentare. E' costituito da quattro porzioni
1) il CIECO
2) il COLON
3) l'INTESTINO RETTO
4) il CANALE ANALE
1) il cieco и la prima porzione del crasso ed и un tubo lungo 6 cm e va dall'intestino crasso all'orifizio ileo-ciecale (a fondo cieco). All'estremitа dell'intestino cieco si trova una struttura tubolare detta APPENDICE VERMIFORME, costituita da tessuto linfatico e lunga 7-8 cm. L'a.v. и particolarmente sviluppata nei giovani ed infatti proprio perchй и piщ sviluppato puт infiammarsi piщ facilmente nei bambini e nei giovani. L'infiammazione dell'appendicite, detta APPENDICITE, и dovuta ad un'infezione dovuta all'accumulo di residui digestivi. L'appendicite, se non curata, puт degenerare in PERITONITE se s'infiamma il peritoneo.
2) Il colon и suddiviso in colon ascendente, colon trasverso, colon discendente. Il colon ascendente inizia nell'orifizio ileocecale, sale verso l'alto, arriva sotto il fegato e si piega a sinistra formando la FLESSURA EPATICA. Il colon trasverso inizia dallafessura epatica e attraversa la cavitа addominale, si porta fino al polo inferiore della milza e si piega verso il basso formando la FLESSURA SPLENICA. Il colon discendente parte dalla flessura splenica verso il basso e arriva alla piccola pelvi , dove si forma una porezione ad S (colon sigmoideo che a livello dell'osso sacro termina con l'intestino retto.
3) и lungo circa 12 cm e termina con il canale anale.
4) Il canale anale и lungo 2,4 cm, и diviso da 2 sfinteri muscolari interno ed esterno. Intorno agli sfinteri anali si trovano numerosi capillari venosi, che se sottoposti a prolungati sforzi possono anche rompersi e formare le morroidi.
Tonache dell'intestino crasso:
TONACA ESTERNA: tonaca sierosa costituita dal peritoneo viscerale
TONACA MUSCOLARE: costituita da 2 strati di tessuto muscolare liscio; 1 esterna ad andamento circolare ed 1 interno ad andamento longitudinale. Le fibre longitudinale a intervalli regolari formano inspessimenti che formano delle bande scure dette TENIE COLICHE. Queste sono piщ corte e quindi tirano la parete del crasso formando le tasche coliche che conferiscono una forma a salsicciotto.
TONACA SOTTOMUCOSA: tessuto connettivo lasso
TONACA MUCISA: costituita da cellule epiteliali cilindriche caliciformi mucipare.
VASCOLARIZZAZIONE: l'intestino crasso и irrorato dall'arteria mesenterica superiore ed inferiore.
FUNZIONE DEL CRASSO
Nel crasso arrivano residui alimentari non digeriti e qui non avviene nessuna digestione. Vengono assorbiti soltanto acqua ed elettroliti che daranno alle feci la giusta consistenza.

Esempio



  



Come usare