Tdp

Risultati 1 - 10 di 43
Filtra per:   Tutti (43)   Appunti (19)   Tesine (5)   
Ordina per:   Data   Nome ↑   Download   Voto   Dimensione ↑   
Download: 538Cat: Tdp    Materie: Altro    Dim: 1 mb    Pag: 6    Data: 12.02.2010

Componenti del circuito…..…………………………………………………………………………………………… p.10
-74LS244
-Fotodiodo
Interfacciamento con il computer…………………………………………………………………………….. p.11
-Porta parallela
- Il software applicativo: Netriac
Materiale usato………………….………………………………………………………………………………………….. p.13
Lettera per la richiesta del catalogo.………………………

Download: 137Cat: Tdp    Materie: Altro    Dim: 788 kb    Pag: 4    Data: 10.02.2010

Questo circuito può essere usato per automatizzare l'accensione delle luci in un giardino; tuttavia la presenza del relè ci permette di adattare il circuito alla risoluzione di diversi problemi: il carico può essere un motore, un altoparlante, una lampada ad incandescenza o al neon. Il sensore di luminosità, invece, può essere sostituito con un trasdutt

Download: 1458Cat: Tdp    Materie: Tesina    Dim: 421 kb    Pag: 9    Data: 16.05.2008

21 Avvertimenti
21 Modalità di utilizzo
21 Lista componenti e costi
22 Conclusioni
Introduzione
Durante l’anno nelle ore di laboratorio di TDP abbiamo realizzato il progetto e la messa in funzione di un impianto semaforico. Questo integra la conoscenza di più materie: sistemi per il funzionamento delle PLD e il linguaggio d

Download: 267Cat: Tdp    Materie: Appunti    Dim: 25 kb    Pag: 5    Data: 04.07.2007

Per poter essere utilizzati in campo elettronico i materiali semiconduttori devono comunque presentare un elevatissimo grado di purezza e una perfetta regolarità del reticolo cristallino, in quanto eventuali impurezze ed imperfezioni reticolari incidono fortemente sui parametri del materiale, quali la mobilità e il tempo di vita medio dei portatori di c

Download: 198Cat: Tdp    Materie: Appunti    Dim: 24 kb    Pag: 3    Data: 04.07.2007

Nel loro spostamento per diffusione, elettroni e lacune tendono a ricombinarsi: nella zona a cavallo della giunzione non vi sono quindi elettroni e lacune liberi. Viene così a crearsi una zona priva di portatori mobili, che prende il nome di zona di svuotamento, o depletion region: in essa troviamo solamente ioni positivi, nella parte di semiconduttore

Download: 287Cat: Tdp    Materie: Appunti    Dim: 21 kb    Pag: 4    Data: 02.07.2007

È possibile schematizzare il circuito progettato mediante un opportuno schema a blocchi:
Analizziamo ora il funzionamento di ciascun blocco.
INGRESSO
In ingresso troviamo il segnale elettrico, nel nostro caso un segnale continuo con tensione di 5V. Altro non è che il segnale che verrà poi tradotto in segnale acustico.
PILOTAGGIO
Come

Download: 391Cat: Tdp    Materie: Altro    Dim: 22 kb    Pag: 4    Data: 02.07.2007

È possibile schematizzare il circuito progettato mediante un opportuno schema a blocchi:
Analizziamo ora singolarmente i vari blocchi:
RILEVATORE
In ingresso viene immesso un segnale mediante l’apposito morsetto IN. La struttura circuitale di questa prima parte della sonda è costituita da una porta a trigger di Schmitt, da alcuni diodi, e da

Download: 582Cat: Tdp    Materie: Altro    Dim: 28 kb    Pag: 7    Data: 02.07.2007

1
C6
100 μF
Elettrolitico 50V
1
C7
100 nF
Ceramico
1
C2
1 μF
Elettrolitico 50V
1
C5
100 pF
Ceramico
2
C8, C9
22 μF
Elettrolitico 50V
2
C10, C11
33 nF
Plastico
2
C12, C13
3,3 nF
Plastico
AMPLIFICATORE – ELENCO COMPONENTI
Quantità
Sigla

Download: 243Cat: Tdp    Materie: Appunti    Dim: 18 kb    Pag: 2    Data: 02.07.2007

Da semiconduttori intrinseci si ottengono semiconduttori di tipo n aggiungendo ad essi impurità di elementi pentavalenti (cinque elettroni di valenza), come il fosforo (P), l’arsenico (As), l’antimonio (Sb). Gli atomi di tali impurità sono così detti atomi donatori, in quanto donano elettroni. Quattro degli elettroni esterni di un atomo donatore nel cri

Download: 545Cat: Tdp    Materie: Appunti    Dim: 33 kb    Pag: 3    Data: 02.07.2007

Possiamo affermare, quindi, che nel processo di drogaggio per diffusione vi è la migrazione all’interno del semiconduttore di atomi droganti che ovviamente per differenza di concentrazione si spostano da zone dove sono presenti in concentrazione elevata a zone dove sono presenti in bassa concentrazione.
Vi sono due tipologie di diffusione termi


Come usare