La Francia agli inizi del secolo XI

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

2 (2)
Download:103
Data:08.02.2001
Numero di pagine:1
Formato di file:.txt (File di testo)
Download   Anteprima
francia-inizi-secolo-xi_1.zip (Dimensione: 0.89 Kb)
trucheck.it_la-francia-agli-inizi-del-secolo-xi.txt     1.31 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

La Francia agli inizi del secolo XI
Nel periodo 887-898 in Francia prevalgono forze centrifughe che determinano la formazione di organismi politici piщ o meno importanti. La corona reale passa dalla dinastia carolingia a Oddone I, conte di Parigi. Uno dei suoi successori, Ugo Capeto, viene eletto dai grandi del regno nel 987. Ormai la corona resterа patrimonio dei Capetingi. Questi, associandosi al trono mentre sono ancora in vita i primogeniti (fino a Luigi VII compreso) beneficeranno di una importante continuitа dinastica, e trarranno profitto dal carattere sacrale della regalitа esaltato da simboli, miti e rituali. Il re sa valorizzare con altrettanta efficacia i propri possedimenti situati in posizione privilegiata nei ricchi terreni coltivati a grano nell'Ile-de-France. Prima di esigere l'omaggio dei piщ grandi vassalli del regno, ha cura di sottomettere la piccola feudalitа terriera: alcuni esponenti di quest'ultima, in Aquitania e in Normandia, detengono possedimenti piщ vasti di quello del re, ma il suo potere simbolico supplisce alla relativa debolezza materiale. Il Capetingio gode anche dell'alleanza della Chiesa, di cui, diversamente dall'imperatore, difende in genere la riforma. Fino al Sud della Francia i "vescovadi reali" rappresentano le basi avanzate dell'influenza capetingia all'interno del regno.

Esempio



  



Come usare