I regni romano-barbarici e l'impero bizantino

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

2.5 (2)
Download:351
Data:19.04.2001
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
regni-romano-barbarici-impero-bizantino_1.zip (Dimensione: 6.68 Kb)
trucheck.it_i-regni-romano-barbarici-e-l-impero-bizantino.doc     30 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

I REGNI ROMANO-BARBARICI E L’IMPERO BISANTINO
1) I regni romano barbarici
• Classe dirigente: 1) l’esercito e potere politico =barbarica
2) amministrazione dello stato e della vita cittadina=romana
• Modus vivendi= i germani pretesero parte delle terre, lasciando all’aristocrazia romana la maggioranza delle sue proprietà.
• Africa settentrionale: regno dei vandali
• Gallia centro-settentrionale: regno dei franchi
• Gallia meridionale e nella Spagna: regno dei visigoti
• Valle del Rodano: regno dei bulgari
• Spagna occidentale (odierno Portogallo): regno degli svevi
• Italia: regno degli ostrogoti
2) Regno dei franchi
• Clodoveo: unificò tutta la regione sottomettendo le altre popolazioni barbariche e la popolazione gallo-romana
• Clodoveo apparteneva alla dinastia dei Merovigni
• Si convertì al cattolicesimo abbandonando l’arianesimo
• Fuse pacificamente i vinti e i vincitori
• Giuliano l’Apostata aveva introdotto i franchi nell’impero affinché sorvegliassero le frontiere
• Integrazione (franchi-romani): matrimoni misti; i romani occupavano posti di rilievo nell’esercito; franchi inviavano i loro figli nelle scuole romane
• Alla morte di Clodoveo si spartirono il regno
• VI-VII= I franchi continuarono a consolidare la loro presenza nelle Gallie
• Avevano buoni rapporti con il Papa e con l’imperatore di Costantinopoli
3) L’impero d’Oriente
• Dopo la sconfitta di Attila gli imperatori d’Oriente riuscirono a liberarsi dell’elemento barbarico
• Zenone (popolo degli Isauri) una volta scacciati i Goti da Costantinopoli, salì al potere
• Durante il suo regno scompare il regno romano dell’Occidente
• Attivo commercio estero con Persia, India e Cina
• Attraverso il commercio si poterono reclutare eserciti efficienti
• L’imperatore (basileus), risiedeva nel palazzo imperiale: 1) il suo potere era assoluto; 2) difensore dello stato romano; 3) protettore della religione cristiana [il suo potere promanava da Dio] (Cesaropapismo)
• Nell’impero bizantino esistevano ancora tribunali, leggi, poste pubbliche, scuole, ecc.
• Organizzazione statale: finanze organizzate, economia monetaria, diplomazia abile e scaltra, superiorità tecnologica
4) I Goti in Italia
• Dopo la deposizione dell’ultimo imperatore in Italia il potere restò nelle mani di Odoacre
• Da Costantinopoli fu inviato in Italia Teodorico (488) che era re degli Ostrogoti (popolo che abitava le regioni Danubiane)
• Teodorico sconfisse Odoacre che fu costretto a rifugiarsi a Ravenna
• Morto Odoacre, Teodorico divenne il padrone dell’Italia e di alcune zone della Dalmazia e della Francia
• Teodorico cercò di creare una collaborazione tra Goti e romani: 1) I Goti formavano l’esercito; 2) I Romani si occupavano dell’amministrazione civile
• In realtà goti e romani coesistevano come due comunità separate: ciascuno conservava il suo diritto, la sua lingua e le sue tradizioni. Inoltre i romani erano cristiani mentre i goti erano ariani
• Relativa ripresa economica dovuta ai gravi danni che aveva provocato l’epoca tardoantica
• I Goti volevano un controllo totale dello stato e volevano espellere i romani dalla corte
• Impero d’Oriente si preparò alla riconquista dell’Italia
• Alla morte di Teodorico gli succedette Atalarico (il nipote) che era sotto la tutela di Amalasunta (figlia di Teodorico) che era una donna amante della cultura romana
• Morto Atalarico, Amalasunta ma, essendo una donna, fu costretta a sposarsi il cugino Teodato che andò al potere ma…
• …ma Teodato la fece relegare in un castello di Bolsena, dove la uccise
5) L’età di Giustiniano
• In Oriente salì al trono Giustiniano
• Giustiniano “rivoluzionò” il sistema giuridico: compilò il “corpus iuris civilis”
• Giustiniano promosse grandiosi lavori tra cui fece costruire la Chiesa di Santa Sofia che era un monumento della fede cristiana
• 529= fece chiudere la scuola di filosofia di Atene
• Stipulò una gravosa pace con la Persia per coprirsi le spalle
• I° obiettivo: una flotta al comando del generale Belisario, sbarcò in Africa e sconfisse i vandali
• In Italia, Teodato fu assassinato da Vitige che divenne re
• Il generale Belisario con il suo piccolo esercito, e con l’aiuto della Chiesa, si impadronì di Roma e di Ravenna
• Vitige fu catturato e fatto prigioniero a Costantinopoli
• I Goti si riorganizzarono nell’Italia settentrionale con Totila
• La guerra si protrasse per 13 anni con fasi alterne
• Totila fece appello alla parte più umile della popolazione arruolando i contadini ma…
• …ma fu ucciso a Gualdo Tadino, dal generale Narsete che era il sostituto di Belisario
• Teia, il sucessore di Totila fu ucciso presso i monti Lattari
• Giustiniano pubblicò un editto (Prammatica Sanzione): il governatore imperiale doveva risiedere a Ravenna, le terre e gli schiavi dovevano essere restituiti ai padroni di casa
6) L’Oriente dopo Giustiniano
• Le conquiste di Giustiniano andarono per la massima parte perdute
• VII= il re persiano Cosroe occupò la Siria, l’Egitto e giunsero sino alle porte di Costantinopoli
• I Bizantini richiamarono in Oriente cosicchè…
• …cosicchè il popolo barbarico degli svevi si impadronì del Danubio
• Eraclio, proveniente dall’Africa, andò al potere in Oriente
• Riorganizzò l’esercito ed espugnò la capitale nemica dove, per rivendicare il saccheggio di Gerusalemme, diede alle fiamme il tempio di Zoroastro
• I Persiani assediarono Costantinopoli ma la città resistette
• I Persiani levarono l’assedio
• 628= a Ninive Eraclio sconfisse i Persiani
• Re Cosroe deposto e ucciso
• Il suo successore implorò la pace ai bizantini
• Eraclio: unico imperatore che in epoca tarda cercò di intervenire sulle cause profonde della crisi sociale
• Distribuì grandi estensioni di terre ai contadini che in cambio dovevano far parte dell’esercito
• Impone leggi severe ai grandi proprietari terrieri che mettessero le mani sugli appezzamenti dei contadini
• Divise l’impero in vari distretti chiamati posti ognuno sotto il governo di un magistrato detto stratego nominato dall’imperatore
• Nei Balcani si insediarono slavi e bulgari
• Gli slavi furono convertiti al cristianesimo sotto l’influenza di Costantinopoli
• Bulgari furono il rivale storico di Bisanzio nei Balcani
• Dal punto di vista culturale attingevano da Costantinopoli

Esempio



  



Come usare