hikite

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

1 (2)
Download:23
Data:02.02.2001
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
hikite_1.zip (Dimensione: 2.79 Kb)
trucheck.it_hikite.doc     20 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

HIKITE

I congegni che servono per far arretrare i fusuma sono applicati in vari modi. Il tipo corrente è una sottile placca metallica ovale o rotonda, provvista di un incavo, inserita nel fusuma più o meno in corrispondenza della nostra maniglia. Queste placche si chiamano hikite, e spesso sono lavori in metallo di pregevole fattura, perché sono minuziosamente cesellate e a volte smaltate. L'ornato bizzarro e delizioso, già visto in altri prodotti dell'artigianato giapponese, si esprime nella sua pienezza nei vari modelli di hikite:
A. Un hikite proveniente da una casa nobile, foggiato a forma di pietra da inchiostro con due pennelli: i pennelli sono argentati e hanno la punta di lacca, mentre l'incavo è cesellato un drago.
B. Un hikite in rame, con foglie e bacche in smalto: le foglie sono verdi, e le bacche rosse e bianche.
C. un hikite di modello più prezioso, ma più dozzinale, infatti è stampato e non lavorato a mano. Qualche volta sono in porcellana.
Nei fusuma di tipo più economico l'hikite è la cavità formata dalla carta per una modificazione del telaio stesso. Nelle illustrazioni che rappresentano interni eleganti si nota spesso un tipo di hikite da cui pendono due cornicioni di seta, annodati alla maniera tradizionale e terminanti con delle nappe. Poiché questo hikite si ritrova in quasi tutti i vecchi libri illustrati, si è propensi a credere che in passato si usasse una corda come maniglia per spostare avanti e indietro il fusuma, e che questa un po’ alla volta sia caduta in disuso, lasciando come ricordo la piastrina metallica. Oggi hikite come questi si trovano di rado, ma certe antiche residenze di Daimyo li possiedono ancora.

Esempio