Federico Barbarossa

Materie:Appunti
Categoria:Storia
Download:194
Data:29.05.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
federico-barbarossa_1.zip (Dimensione: 6.1 Kb)
trucheck.it_federico-barbarossa.doc     42 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Federico Barbarossa e vicende varie

Federico Barbarossa fu l’imperatore della Germania e all’epoca l’imperatore della Germania aveva il dominio su tutto l’impero Europeo (Italia, Spagna, Portogallo, Francia…).
In Italia con il Comune le varie province e contrade si resero più indipendente e autonomi rispetto il potere centrale della Germania. Così Federico Barbarossa cercò di rimpossessarsi del potere facendo alcune spedizioni in Italia.
Durante quel periodo i Comuni si allearono tra di loro, e costituirono le varie Leghe come la Lega Lombarda.
Successivamente vinsero i Comuni grazie alla propria coalizione e ciò fu molto importante perché non si erano mai, durante tutta la storia, uniti insieme.
Alcuni vedono in questo come un’anticipazione dell’Unità d’Italia, ma non si può definire in questo modo perché i Comuni si erano coalizzati solamente durante il pericolo e continuarono successivamente. Dopo restarono sempre indipendenti e lottarono gli uni contro gli altri.

Filippo II

In Sicilia ci fu la dominazione di Filippo II, il quale aveva considerato la Sicilia come il centro Mediterraneo della cultura.
In Sicilia volle combattere la feudalità e voleva un regno indipendente. Sfortunatamente la sua breve vita non permise di attuare per esteso il suo progetto ma fece la cosiddetta “Costituzione Melfitana”, dove si cercava di affermare l’eliminazione del feudalesimo.

Situazione in Europa

In tutta l’Europa si vennero a costituire le “Monarchie nazionali” e di conseguenza l’impero germanico incominciò a decadere.
L’Inghilterra ebbe una storia a parte, in quanto anticipa gli avvenimenti di un secolo.
Si costituì nel 1250 la “Carta Magna”: una carta costituzionale che ebbe il compito di garantire le libertà individuale. Questa Carta non fu firmata subito, ma ottenuta per mezzo di lotte.
In Europa si ebbe una prima Carta Costituzionale solo nel 1779, circa 5 secoli dopo, con la Rivoluzione Francese.
In Inghilterra ci fu anche l’introduzione della “Common Law” (Legge del diritto Comune) delle persone in cui si incaricavano delle persone (chiamati giudici itineranti) che andava in tutte le città e raccoglievano le lamentele delle persone; da ciò si poté stilare una specie di trattato con delle leggi che andavano più idonee alle persone.
Nel 1815 venne stipulata la “Magna Charta Libertatum” dove si garantiva le libertà individuali (esempio nessuno poteva essere processato senza un processo, per imporre le tasse , esse dovevano prima essere approvate dalla Camera dei Lords e dalla Camera dei Comuni, il re era sottoposto alle leggi…).
In Inghilterra si formarono delle province governate dai sceriffi..
Se da un lato si può notare un decentramento del potere politico, da un altro punto di vista c’era un accentramento poiché tutto faceva vertice al Signore e successivamente al Sovrano (i latifondisti ebbero il compito di collaborare con il sovrano.
A man mano vi fu una maggior partecipazione da parte del popolo al potere politico

Esempio



  



Come usare