Dalton John

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

2 (2)
Download:116
Data:20.02.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
dalton-john_1.zip (Dimensione: 2.56 Kb)
trucheck.it_dalton-john.doc     12 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Dalton (John)

Fisico e chimico inglese (Eaglesfield, Cumberland, 1766 - Manchester, 1844).
Figlio di un umile tessitore appartenente alla setta dei quaccheri, John Dalton inizia a frequentare la scuola del suo villaggio natale lontano dai principali centri intellettuali. Piщ tardi, nel 1781, si impiega, assieme a suo fratello, in qualitа di assistente presso un istituto scolastico di Kendal. Nel 1785 i due assumono in proprio la gestione di quella scuola e vi insegnano il latino, la grammatica inglese e la matematica. John Dalton si interessa di meteorologia raccogliendo un insieme di osservazioni che continuerа poi ad approfondire durante tutta la sua vita, e che sono alla base delle sue scoperte sui gas. Nel 1793 и nominato lettore di matematica e di scienze naturali presso il New College nella cittа di Manchester, che sarа in seguito il suo luogo di residenza abituale. Dopo il 1804 lascia questa occupazione per dedicarsi all’insegnamento della chimica recandosi di cittа in cittа. Diviene membro della Societа reale di Londra (1822) e, successivamente, membro associato straniero dell’istituto di Francia (1830).
Le sue ricerche riguardano una gran varietа di argomenti. Nel campo della fisica, studia la dilatazione dei gas e la compressibilitа delle miscele gassose, e nel 1801 enuncia la legge della somma delle pressioni parziali. Definisce i vapori saturi e determina la pressione massima del vapore acqueo alle diverse temperature. Effettua anche alcune misurazioni dei calori specifici dei gas.
Il suo principale titolo di merito fu, comunque, l’enunciazione della teoria atomica nella sua forma moderna. Nella sua opera fondamentale: New System of Chemical Philosophy, pubblicata a Manchester nel 1808, riprende l’ipotesi degli antichi circa l’indivisibilitа della materia conferendole, per la prima volta, una base scientifica e una forma quantitativa. Supponendo che le sostanze pure siano costituite da atomi tutti identici tra loro, egli osserva che questa teoria consente al tempo stesso di interpretare le proprietа fisiche dei mezzi gassosi e di spiegare le leggi ponderali delle combinazioni chimiche, e in particolare la legge delle proporzioni definite e quella delle proporzioni multiple che ha preso il suo nome.
In un campo diverso egli studia su se stesso l’anomalia della percezione dei colori, o discromatopsia, da cui egli stesso и affetto e che oggi viene chiamata, in suo onore, daltonismo. Spirito universale, egli si interessa di questioni linguistiche e compila una grammatica della lingua inglese.

Esempio