Appunti di storia dal Medioevo all'Illuminismo

Materie:Appunti
Categoria:Storia
Download:315
Data:18.01.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
appunti-storia-medioevo-illuminismo_1.zip (Dimensione: 3.71 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_appunti-di-storia-dal-medioevo-all-illuminismo.doc     20.5 Kb



Testo

X – XV sec. d.C. Periodo difficile in cui bisogna reinventare tutta la filosofia e la cultura. All’inizio questo favorisce la crescita culturale, più tardi i limiti imposti dalla Chiesa, ridiventata potente, cominciano a pesare. Nel Medioevo c’erano tre classi principali:
Bellatores: aristocratici e nobili B avevano il compito di combattere per tutti.
Oratores: eclesiastici O avevano il compito di pregare per tutti.
Laboratores: popolo L aveva il compito di lavorare per tutti.
In questo periodo nasce la scolastica la quale dimostra l’esistenza di Dio dallo studio dei libri.
1400 (15° sec.) Crolla il potere egemonico della Chiesa. CAUSE:
il potere della Chiesa è diventato soffocante; la Chiesa predica bene e razzola male; con l’invenzione della stampa da parte di Gutemberg la Chiesa non riesce più a controllare la totalità dei testi; con la caduta di Costantinopoli l’Europa viene invasa da antichi manoscritti, si scopre che i testi sacri sono stati tradotti male volontariamente a favore della Chiesa, si scopre che gli antichi capivano l’uomo anche senza Dio. Le scoperte geografiche mettono in ulteriore crisi la Chiesa perché si scopre che la terra e rotonda. Anche la scoperta della bussola è importante perché non si segue più Dio ma la bussola durante i viaggi.
Rinascimento
(16° sec.) Rinascita del pensiero e delle arti. La bibbia non è più il libro principale; il latino è una lingua morta, si sviluppano nuove lingue per es. il volgare in Italia. I testi vengono scritti in volgare (Divina Commedia); sviluppo della letteratura basata sulla traduzione dei testi antichi e sulla libera interpretazione di questi. Il rinascimento deve essere visto come una festa del linguaggio, un impiego esagerato delle figure retoriche, gli autori sono ebri di libertà linguistica.
Il Classicismo o
Neoclassicismo
(17° - 18° sec.) Trionfo della ragione, del buon senso, della misura, rispetto delle regole, le tre unità: d’azione, di luogo, di tempo (Aristotele). Il classicismo riguarda soprattutto lo stile, l’artista da il meglio di se.
Illuminismo
(18° sec.) I filosofi contestano la divisione in tre ordini del periodo medievale; la monarchia sta crollando (in Francia ci sarà la rivoluzione francese (1789): libertà, uguaglianza, fraternità). Gli illuministi disprezzano: religione, sentimenti, medioevo, bambini, natura, fantasia, contadini, pazzi, animali.

Esempio



  



Come usare