Amoco Cadiz

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

1.5 (2)
Download:186
Data:09.07.2001
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
amoco-cadiz_1.zip (Dimensione: 793.83 Kb)
trucheck.it_amoco-cadiz.pdf     663.98 Kb
trucheck.it_amoco-cadiz.doc     90 Kb
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_amoco-cadiz.jpg     31.38 Kb



Testo

Amoco Cadiz - Incagliata a quattro miglia da Portsale (coste francesi) il 16.03.78 Sversamento di 223.000 tonnellate di greggio. Tutta la costa presso Finisterre inquinata.

Vent'anni fa la superpetroliera "Amoco Cadiz" naufragava al largo delle coste bretoni, rovesciando 30 centimetri di catrame sulle spiagge e mettendo in ginocchio l'economia dell'intera regione basata sulla pesca. A 20 anni da quell'incidente il rischio marea nera è ancora ben presente. Lo dimostrano non solo i tanti incidenti avvenuti dopo quel 1978 (tra cui quello nefasto della Haven in Liguria), ma anche una normativa che è rimasta praticamente la stessa di 20 anni fa: inefficace a contrastare l'incuria degli armatori e le condizioni di scarsa sicurezza che caratterizzano la flotta che trasporta greggio e merci pericolose.

Il Mediterraneo raccoglie il 25 % del traffico di greggio mondiale pur rappresentando lo 0,7 % delle acque del pianeta. In un momento qualsiasi si possono contare circa 300 petroliere che trasportano qualcosa come 350 milioni di tonnellate di petrolio all'anno, il 20 % del greggio trasportato al mondo. E' inoltre il bacino del pianeta più inquinato da idrocarburi: ogni anno ne "beve" almeno 635 mila tonnellate.

Densità del catrame pelagico negli oceani mondiali
Catrame trovato in media (mg/m3)
Mediterraneo
38
Mar dei Sargassi
10
Sistema giapponese
3,8
Corrente del Golfo
2,8
Atlantico nord-occidentale
1
Golfo del Messico
0,8
Caraibi
0,6
Pacifico nord-orientale
0,4
Pacifico sud-occidentale

Esempio



  



Come usare