"L'ultimo crociato" di Louis De Wohl

Materie:Scheda libro
Categoria:Storia

Voto:

2.5 (2)
Download:369
Data:17.10.2005
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
ultimo-crociato-louis-de-wohl_1.zip (Dimensione: 5.34 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_l-ultimo-crociato-di-louis-de-wohl.doc     25 Kb



Testo

Relazione libro l’ultimo crociato Novelli Flavio IV F

Questo libro è sicuramente uno dei capolavori di louis de wohl,in esso si tratta uno dei periodi di maggiore importanza storica per quanto riguarda la formazione dell’Europa,perchè in quel periodo con la battaglia di Lepanto si delineò in generale anche se indirettamente la sorte del vecchio continente e non riguardo alla divisone dei territori o delle sfere politiche,ma se la battaglia di Lepanto la avesse vinta la forza turca oggi sicuramente avremmo un altro tipo di Europa forse anche con un nome differente dall’attuale!. lo scrittore oltre a questo fattore da importanza anche al contesto storico di quel periodo denominato dagli storici spagnoli ”sigla d oro”.
Il protagonista di questa narrazione è juan d Austria figlio illegittimo di Carlo V il quale a soli 26 anni dirige la flotta navale della lega santa (lega formata dal papa,Filippo II)contro i turchi di Solimano II nelle acque di Lepanto. nato nel 1945 juan fu cresciuto secondo una ferrea educazione cristiana e cavalleresca,nel 1559 venne legittimato dal successore del defunto Carlo V,suo figlio Filippo II,con il nome di Giovanni d Austria giovane dalle fondamenta cattoliche e spirito patriottico,per 11 anni resta con suo malcontento alla corte del re a Madrid dove frequenta l università di Alcolà. nella corte stringe una forte amicizia con Alessandro Farnese ma non con Don Carlo(personaggio sadico e schizofrenico).
Nel 1565 informato dell’ assedio turco a Malta anche se contro la volontà del re Filippo segue la fede in cristo che lo spinge a combattere,figge da Madrid a seguito della flotta spagnola(presero il suo esempio migliaia di giovani cavalieri).dopo la sua fuga è ricercato da mezza corte spagnola cosi decide di tornare a Madrid e di abbandonare l impresa solo davanti ad una lettera scritta dal re in persona. una volta rientrato alla corta spagnola inizia a frequentare la compagnia dei principi d Eboli,dove fa la conoscenza di maria de mendoza di cui si innamora. nel 69 da questo amore nascerà una bambina affidata prima a Magdalena(sua moglie) poi ad un convento di suore ove piu tardi vi si uni Maria de Mendoza. nel 56 Juan viene nominato capitano generale delle galere,e piu in la comandante della guerra di granata contro i Moriscos,in questa guerra ottiene una grande vittoria che lo rende molto famoso in tutto lo stato spagnolo,pero in questa battaglia è costretto ad accettare la morte di Don Luis Quigada che era stato il suo grande modello di vita.
La vera grande occasione per Don Giovanni si presento nel 1571 quando la Spagna Venezia e la santa sede formarono la lega santa per dichiarare guerra ai turchi.
In una colossale battaglia tra la flotta turca e quella cristiana domenica 7 ottobre 1571,Don Juan d Austria sconfigge definitivamente la minaccia turca aggiungendo cosi un avvenimento alla storia di tutti i tempi,il quale secondo ceriates ,presente alla battaglia è l avvenimento piu illustre che si vide nei secoli passati e mai vedranno nei secoli futuri !Juan aveva vissuto molto in poco tempo,considerato come una meteora di quell epoca,che nell’ arco di poco tempo è riuscito a lasciare un simbolo indelebile della sua esistenza difendendo lo spirito cattolico che era minacciato dall’ invasione turca. Tutto questo gli costo molta fatica sia spirituale che fisica ma la fede che lui riponeva in dio lo ha mandato avanti,sicuro che finche combatterà nel segno della croce ed anche consapevole della missione che dio gli ha affidato si ritroverà sempre un arma in piu di chiunque gli si scaglierà contro!.
Questo è un periodo di grande instabilita politica dove i paesi bassi di Filippo II e i vari rafforzamenti delle monarchie nazionali stanno interrompendo gli equilibri politici europei,senza considerare poi l invasione dei turchi.
Contesto storico:
l età è quella di Filippo II re di Spagna,con i paesi bassi in rivolta,i domini italiani che offrono abili comandanti,come il potente duca d alba che sottometterà i ribelli calvinisti in Olanda, o altrettanto abili politici e affaristi come l eclettico signore d Eboli e la sua affascinante moglie Ana.Un immenso impero,ricco e potente ma< minato dall’ enorme debito pubblico,accumulato dal re per affrontare le pericolose ribellioni scoppiate in tutto il regno per contenere la minacciosa presenza turca nel mediterraneo, fa da sfondo agli intrighi,alle lotte politiche ,come anche ai piccoli eventi,personali,quasi famigliari.

Commento:
Questo testo è molto avvincente dal punto di vista storico,raccoglie infatti molte testomonianze della vita popolare di quei tempi.Un altro elemento che rende molto positiva la lettura,è la presenza di un contrasto molto vivo tra morbidezza e brutalità di alcune parole che insieme portano il lettore alla conclusione del libro. Inoltre questo è un libro significativo in quanto dimostra la concretezza del metodo cristiano nello stare assieme.come ultima questione mi è piaciuto molto questo libro perche tratta un periodo storico tanto affascinante quanto complesso e poco conosciuto, quello che interessa l'Europa all'indomani della scoperta dell'America. Fatti reali raccontati come un vero romanzo, emozionante avvincente e costruttivo. Uno dei più bei romanzi letti negli ultimi anni spero che mi capitera di leggerne altri di questo genere !!!!

Esempio