Comunicazioni di massa

Materie:Appunti
Categoria:Sociologia
Download:190
Data:15.05.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
comunicazioni-massa_2.zip (Dimensione: 3.73 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_comunicazioni-di-massa.doc     22.5 Kb



Testo

CHE COSA SONO LE COMUNICAZIONI DI MASSA

Alla base delle comunicazioni di massa ci sono la stampa, il cinema, la radio, la televisione. Si tratta di tecnologie della comunicazione, mazzi artificiali. La sociologia però non è interessata ai mezzi in quanto tali, ma alle comunicazioni che si svolgono per il loro tramite e studia il fenomeno sociale delle comunicazioni di massa.
Nel complesso le comunicazioni di massa rappresentano un’agenzia culturale, una realtà operativa impegnata nella riproduzione e diffusione di conoscenze. L ’attività svolta ha alcune caratteristiche:
1. è istituzionalizzata, l’azione culturale dei media risponde a un complesso di norme. Il fenomeno sociale dei mass media appare a tutti gli effetti un’ istituzione: un complesso organico di norme, che coordina individui e gruppi diversi, ha finalità sociali riconosciute e ideologie a legittimarlo e sostenerlo;
2. è organizzata, l’attività dei mass media si avvale di apparati di supporto imponenti sia sul piano materiale, delle risorse, sia sul piano mentale, dell’organizzazione formale.
3. è inserita nel tessuto sociale, i mass media intrattengono rapporti sia in alto, sia in basso, col pubblico. Con altre istituzioni hanno legami formali (di tipo giuridico, economico). Il legame formale non è dovuto solo al fatto che i media diffondono conoscenze, ma anche ai ritorni che ricevono dal pubblico;
4. si rivolge a un pubblico vasto, eterogeneo e anonimo, i mass media possono raggiungere poche centinaia a diversi milioni di persone. Nel complesso il pubblico dei media è assortito e comprende gente di ogni tipo. L ’anonimato c’è perché i componenti del pubblico hanno scarse occasioni di conoscersi tra loro e non arrivano a conoscersi tutti. Restano sconosciuti ai comunicatori.
5. tratta conoscenze generiche e a tutto campo, come agenzia culturale spaziano dall’ informazione di attualità ai saperi specialistici dei vari settori, all’ arte, alla religione, allo sport. Difficilmente scendono in profondità, offrono però un panorama completo.
6. media tra realtà e esperienza diretta, i mass media allargano l’orizzonte delle nostre conoscenze. Ci informano di cose lontane. Tuttavia questa conoscenza estesa non è diretta. È mediata poiché selezionano i dati, li interpretano, introducono distorsioni, nascondono verità;
7. è di dominio pubblico, l’ accesso ai contenuti è libero: può impadronirsene;
8. è persuasiva, i mass media costituiscono una presenza costante e hanno grande capacità di diffusione, per cui le persone difficilmente si sottraggono alla loro influenza. Coloro che restano fuori dalla sfera d’ attrazione di questa agenzia sono minoranze che si configurano come outsiders.

Esempio



  



Come usare