Trasmissione dati

Materie:Appunti
Categoria:Sistemi
Download:60
Data:03.05.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
trasmissione-dati_4.zip (Dimensione: 4.9 Kb)
trucheck.it_trasmissione-dati.doc     30 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

TRASMISSIONE DEI DATI:
La trasmissione dei dati si occupa di definire quell’insieme di leggi per ragolare lo scambio di informazioni tra due elaboratori senza commettere errori.

La maggior parte dei sistemi ICT permette lo scambio dei ruoli tra i due elaboratori durante la trasmissione dei dati.
I due elaboratori possono essere chiamati anche DTE: infatti sono apparecchiature terminali per l’elaborazione dei dati.
Le DTE possono essere:
elaboratori di capacità diversa dai normali server
periferiche intelligenti tipo le stampanti
I due elaboratori devono essere connessi sotto un certo criterio:LA DISTANZA.
Con le brevi distanze si forma una RETE LOCALE.
Con le grandi distanze si forma una RETE GEOGRAFICA.
C’è un altro dispositivo all’interno della comunicazione, il DCE: è un dispositivo di comunicazione per collegare i DTE al canale ed è in grado di generare segnali elettrici adatti da poter essere trasmessi su una linea di comunicazione.
Il suo lavoro principale:
Deve fare la conversione da Parallelo a Seriali dei dati binari
Deve convertire i segnali elettrici emessi dal DTE in segnali adatti ad essere trasmessi sul canale di comunicazione.
Avviene l’adattamento del canale se la direzione della comunicazione è bidirezionale.
MODALITà PER LA TRASMISSIONE DI DATI BINARI.
PARALLELA:
i bit sono trasmessi utilizzando un numero di linee pari hai multipli dell’8.
La porta parallela dell’elaboratore trasmette un byte alla volta su otto linee dati( verso la stampante oppure verso un unità esterna).
La trasmissione in modalità parallela è soprattutto usata sulle brevi distanze per non creare problemi di costo e di trasmissione.
SERIALE:
Viene utilizzata questa modalità sulle grandi distanze.
Il DCE dovrà convertire i dati espressi in parallelo nel bus,in seriali; memorizzando i dati in una memoria locale chiamata buffer.
Esempio per trasmettere la parola dato di un file di testo:
conversione delle lettere in ascii esteso a 8 bit
trasmissione partendo dai bit meno significativo
in ricezione ci sarà la conversione da seriale a parallelo e la ricezione del codice asici che verranno memorizzati temporaneamente nel buffer del dte destinatario

Esempio



  



Come usare