Circuito parallelo

Materie:Altro
Categoria:Sistemi

Voto:

1 (2)
Download:99
Data:15.04.2005
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
circuito-parallelo_1.zip (Dimensione: 3.24 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_circuito-parallelo.doc     23.5 Kb



Testo

Relazione di sistemi
Circuito in parallelo:
DATI:
R1 = 560 Ω
R2 = 680 Ω
R3 = 820 Ω
E = 10 V
MATERIALE USATO:
Alimentatore (10 v ), tre resistenze (560 Ω, 680 Ω, 820 Ω ),
fili conduttori e bread-board, tester.
DISEGNO:
PROCEDIMENTO:
Per prima cosa collego le resistenze come nel disegno, poi procedo con i calcoli teorici (usando le leggi di ohm ) e ottengo i valori delle intensità, delle resistenze, del voltaggio e della potenza.
Dopo questo vado a misurare con il mio tester le tre intensità, i tre voltaggi e le tre resistenze e li confronto con i miei valori teorici tenendo presente le tolleranze.
CALCOLI:
R totale = R1+R2+R3 = (1/560 + 1/680 + 1/820) /1 Ω = 223,4 Ω
I totale = V totale / R totale = 10 v / 223,4 Ω = 0,044 A
V totale = V1 = V2 = V3 = 10 V
I1 = V1 / R1 = 10 V / 560 = 0,018 A
I2 = V2 / R2 = 10 V / 680 = 0,015 A
I3 = V3 / R3 = 10 V / 820 = 0,012 A
P1 = R1 X ( I1 X I1 ) = 0,181 W
P2 = R2 X ( I2 X I2 ) = 0,153 W
P3 = R3 X ( I3 X I3 ) = 0,118 W
P totale = P1 +P2+P3 = 0, 452 W
VALORI PRATICI:

R totale = 223 Ω
I totale = 0,044 A
V totale = 10 V
I1 = 0,018 A
I2 = 0,015 A
I3 = 0,012 A
V1 = 10 V
V2 = 10 V
V3 = 10 V
R1 = 559,9 Ω
R2 = 679,8 Ω
R3 = 820,2 Ω
CONCLUSIONI:
Abbiamo scoperto che in un circuito in parallelo l’ intensità NON rimane costante in ogni punto, ma il voltaggio è uguale in ogni punto del circuito ed è uguale a 10 V.

Esempio



  



Come usare