edifici vulcanici: descrizione

Materie:Riassunto
Categoria:Scienze Della Terra
Download:151
Data:19.01.2006
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
edifici-vulcanici-descrizione_1.zip (Dimensione: 4.13 Kb)
trucheck.it_edifici-vulcanici:-descrizione.doc     26 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Gli edifici vulcanici si accrescono o all’estremità aperta in superficie (cratere) di un condotto di forma, in genere, quasi cilindrica (vulcani centrali o areali), oppure lungo spaccature che penetrano profondamente nell’interno della Terra (vulcani lineari) e che permettono la risalita di materiale fuso. Il condotto (o camino) vulcanico mette in comunicazione l’edificio esterno con l’area di alimentazione, che può trovarsi da qualche decina fino a oltre 100km di profondità. In genere , nella sua risalita il magma può ristagnare in un bacino magmatico (o camera magmatica) a debole profondità (fra 2-3 e 10km). La forma di un edificio vulcanico dipende strettamente dal tipo dei prodotti eruttati e spesso rappresenta, almeno in prima approssimazione, un’importante informazione sulla natura del vulcano stesso.
I vulcani lineari (o islandesi) hanno magma solo basico e proprio per questo motivo non possiedono edificio vulcanico , ma sono costituiti da una spaccatura della crosta terrestre. Si formano i Plateaux, che sono delle piattaforme rocciose (perché è un magma basico e quindi molto liquido che di conseguenza si raffredda lontano dalla spaccatura, fomando queste spaccature). Di tipo lineare sono anche le dorsali oceaniche.
[ L’Islanda è un pezzo di dorsale oceanica affiorata ; ed è per questo che su di essa ci sono i plateaux].
I vulcani a scudo hanno forma appiattita di grandi edifici vulcanici, come quelli delle Hawaii e dell’Islanda, è dovuta invece alla notevole fluidità delle lave eruttate(lave basiche, molto calde, che solidificano come basalti), in grado di scorrere per molti chilometri in larghe colate, anche di modesto spessore, prima di consolidarsi, mentre gli episodi esplosivi sono praticamente assenti.
I vulcani centrali o conici hanno magma acido e un edificio a forma di tronco di cono. L’apparato centrale è formato dalla camera magmatica, dove al suo interno il magma che proviene dal mantello o dagli strati con xizo inferiori , sopra la camera si trova il camino o condotto vulcanico dove risale il magma dalla camera. Infine vi è il cratere, che è la fessura da cui fuoriesce il magma.
Inoltre va detto che MAGMA e LAVA non sono la stessa cosa:
- il MAGMA è il fluido che si trova nella camera magmatica quindi all’interno della crosta
- la LAVA è il liquido che è fuoriuscito dal vulcano
La lava deriva dal magma; essa però si differenzia da esso perché ha diversa composizione chimica.
La composizione chimica della lava è differente da quella del magma per tali motivi: negli strati inferiori la pressione litostatica (cioè degli strati) è maggiore e il gas, per questo, si trova allo stato liquido. Mano a mano che la pressione diminuisce di conseguenza parte della percentuale dei gas che è presente nel magma allo stato liquido, passa allo stato aeriforme: avendo quindi diversa percentuale di gas, il liquido che esce dal vulcano non può essere chiamato magma, ma lava.

Esempio