Crosta mantello, vulcanesimo

Materie:Appunti
Categoria:Scienze Della Terra
Download:105
Data:22.12.2006
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
crosta-mantello-vulcanesimo_1.zip (Dimensione: 3.49 Kb)
trucheck.it_crosta-mantello,-vulcanesimo.doc     21.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

LA CROSTA E IL MANTELLO

Crosta oceanica più sottile di quella continentale
Limite crosta continentale + parte del mantello = 120/140 Km
Limite crosta oceanica + parte del mantello = 70/80 Km
IGNEE: intrusive/estrusive
SEDIMENTARIE: formate da sedimenti e detriti
MENTAMORFICHE: hanno subito una trasformazione dovuta dal calore e pressione.
Propagazione delle onde all’interno della terra per vedere come è formata al suon interno cioè si vedono le parti solide e quelle liquide.

IL VULCANESIMO

Si parlava dei vulcani.
Due tipi di lave: le acide e viscose sono ricche di gas, formano vulcani a cono, solidificano presto e provocano molte volte eruzioni esplosive, le lave basiche formano vulcani piatti e sono effusive.
Magma: materiale fuso all’interno del vulcano ricco di gas e vapore acqueo.
Lava: materiale fuso all’esterno del vulcano senza gas e vapore acqueo.
Attività primaria di un vulcano è: eruzione.
Attività secondarie di un vulcano sono: geyser, terme, soffioni boraciferi, solfatare, fumarole.
L’apparecchio di nome teodolite serve per vedere se il vulcano si sta ingrossando; un altro metodo per vedere se il vulcano sta aumentando la sua attività è controllando la composizione dei gas delle fumarole o anche attraverso i sismografi.
ROCCE SEDIMENTARIE: accumulo di detriti e successiva litificazione, cioè diventano rocce formate da detriti e sedimenti. Le origini dei detriti o sedimenti sono la disgregazione delle rocce, argille, limi e vengono chiamati clasti; oppure hanno una origine organica come resti di animali, piante, ecc. Ad esempio il carbone si forma dalla fossilizzazione della torba.
ROCCE METAMORFICHE: trasformazione delle rocce in altre rocce attraverso pressione e temperatura. Ad esempio se una roccia riceve un contatto con qualcos’altro di temperatura di circa 300/350 gradi, assieme alla pressione, questa roccia può subire delle trasformazioni.

Esempio



  



Come usare