Le matrici

Materie:Appunti
Categoria:Matematica

Voto:

2 (2)
Download:1052
Data:15.09.2009
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
matrici_2.zip (Dimensione: 7.03 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_le-matrici.doc     28 Kb


Testo

Matrici
-teoria-
Detti m ed n due numeri interi positivi e considerati numeri reali, si chiama matrice di tipo (m;n) l’insieme degli numeri considerati, disposti ordinatamente su m righe ed n colonne.

A=
Se m=n la matrice si chiama quadrata.
Una matrice si chiama matrice riga o vettore riga se è formata da una sola riga; ha un ordine (1;n)
Una matrice si chiama matrice colonna o vettore colonna se è formata da una sola colonna; (m;1)
Una matrice si dice nulla o zero se ha gli elementi tutti pari a zero
Due matrici dello stesso tipo sono uguali (A=B) se hanno uguali tutti gli elementi corrispondenti.
Data la matrice A, la matrice opposta di A (-A) sarà la matrice dello stesso tipo di A i cui elementi sono gli opposti dei corrispondenti elementi di A
Data la matrice A di tipo (m;n), si definisce trasposta di A () la matrice che si ottiene da A scambiando le righe e le colonne; di ordine quindi (n;m)
Matrici quadrate
Prende il nome di diagonale principale l’insieme degli elementi che hanno i due indici uguali.
Prende il nome di diagonale secondaria l’insieme degli elementi che hanno indice pari a n+1
Una matrice si dice diagonale se ha tutti gli elementi nulli tranne quelli sulla diagonale principale
Una matrice si dice triangolare superiore se ha tutti gli elementi nulli tranne quelli al di sopra della diagonale principale
Una matrice si dice triangolare inferiore se ha tutti gli elementi nulli tranne quelli al di sotto della diagonale principale
Una matrice si chiama unità se è diagonale e i cui elementi sulla diagonale principale sono tutti pari a 1
Data la matrice A, la matrice inversa di A è anch’essa quadrata, (se esiste è unica) e tale che
Determinanti
Il minore complementare di un elemento della matrice è il determinante della sottomatrice che si ottiene cancellando la riga e la colonna alle quali l’elemento appartiene
Il complemento algebrico si un elemento è il minore complementare dell’elemento stesso seguito dal segno + se la somma degli indici dell’elemento è pari, dal segno – se è dispari.
Il determinante di una matrice di terzo ordine è la somma dei prodotti degli elementi di una riga o di una colonna qualsiasi, per i rispettivi complementi algebrici.
Proprietà dei determinanti:
1. Se tutti gli elementi di una linea sono nulli, il determinante è zero
2. Il determinante della matrice unità è 1
3. Moltiplicando tutti gli elementi di una linea per uno scalare, il determinante della matrice viene moltiplicato per lo scalare stesso
4. Se una matrice ha due linee uguali o proporzionali, il suo determinante è zero
5. Se si scambiano fra loro due righe o due colonne di una matrice, il determinante cambia segno
6. Se agli elementi di una linea si sommano gli elementi di un’altra linea a essa parallela, tutti moltiplicati per uno stesso numero, il determinante non cambia
7. Se una linea è combinazione lineare di due o più altre linee a essa parallele, il determinante è nullo
Concetto di Rango di una matrice (m;n)
Il rango di una matrice A è il massimo ordine dei minori non nulli.
Il minore è il determinante della sottomatrice ottenuta da A individuata da p righe e q colonne

Esempio



  


  1. MARGHERITA DALLAI

    VA BENE BENE STORIA DOMENICA SABATO CAVALLO MARGHGERITA DALLAI

  2. MARGHERITA DALLAI

    COME STAI BENE BENE BESSIMO LA FAMIGLIA E POSTO GIOCHI DELLA FAMIGLIA PRESTORIA STORIA VASO DEI FIORI ? MARGHERITA DALLAI CAMERE SABATO O DOMENICA CRISTINA BOSCHI

  3. MARGHERITA DALLAI

    COME STAI BENE BENESSIMO TUUTO POSTO SCUOLA FACEBBOK GIOCHI DELLA HOLTEL ROMA SENATO MIEI COMPAGNI VA BENE MARGHERITA DALLAI VASO DEI FIORI MEGGHI DALLAI


Come usare