Anche il cieco vede, Cicerone

Materie:Versione
Categoria:Latino
Download:146
Data:02.02.2001
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
anche-cieco-vede-cicerone_1.zip (Dimensione: 2.05 Kb)
trucheck.it_anche-il-cieco-vede,-cicerone.doc     11 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Versione in italiano dal latino di :

“Anche il cieco vede”
di
Cicerone

Democrito, perduta la vista, non poteva ovviamente distinguere il bianco dal nero, ma nondimeno poteva (distinguere) il bene dal male, il giusto dall’ ingiusto, l’onesto dal disonesto (le virtщ dai vizi), l’ utile dall’inutile, le cose importanti da quelle di scarsa importanza, e, senza la varietа di colori, si poteva vivere felicemente, senza la conoscenza delle cose non era possibile. Anzi questo uomo (filosofo) riteneva che l’ acutezza dello spirito fosse ostacolata proprio dalla percezione visiva, e, mentre altri non vedevano spesso ciт che avevano davanti ai piedi, egli spaziava tutto l ‘infinito, per non arrestarsi di fronte ad alcun limite. E’ stato tramandato che anche Omero fosse cieco; ma vediamo la pittura di quello non la poesia : quale regione, quale spiaggia, quale luogo della Grecia, quale aspetto o tipo di battaglia, quale esercito, quale flotta, quale sentimento di uomini, quale (istinto) di fiere non и stato (da lui) dipinto in modo che ha fatto sм che noi vedessimo (davanti agli occhi) ciт che egli stesso non vedeva? E che dunque? Crediamo che (mai) mancasse il diletto e il piacere dell’ animo o ad Omero o a qualunque altro uomo dotto? Se la cosa non stesse cosм o Anassagora o quello stesso Democrito avrebbero abbandonato i campi e i loro patrimoni, si sarebbero dedicati con tutto l’animo a questo divino diletto dell’ apprendere e del cercare di sapere?

Esempio



  



Come usare