Yamomami

Materie:Appunti
Categoria:Italiano

Voto:

2.5 (2)
Download:98
Data:27.01.2006
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
yamomami_1.zip (Dimensione: 5.04 Kb)
trucheck.it_yamomami.doc     25 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Amazzonia : Una foresta grande venti volte l’italia
Alcune migliaia d’anni fa, l’uomo non aveva ancora trasformato in modo consistente la vegetazione spontanea . Gran parte del nostro pianeta era ricoperto da foreste ; tra queste la foresta equatoriale dell’Amazzonia,la più vasta,che prende il nome dal Rio delle Amazzoni,uno dei fiumi più lunghi della Terra,il primo per portata d’acqua.
L’Amazzonia occupa un territorio di circa sei milioni di kmq.(venti volte l’Italia) completamente coperti di alberi e rappresenta il più vasto ambiente naturale del globo. Per questo motivo viene anche chiamata “il polmone del mondo” ; infatti i milioni di piante amazzoniche depurano,in parte l’aria che altrove viene inquinata. Dalla famosa havea brasiliensis,l’albero della gomma o caucciù, alle infinite varietà di alberi di alto fusto,che forniscono legni pregiati,dalle piante medicinali alle spezie,dagli alberi da frutto alle liane di smisurata lunghezza (fino a qualche centinaio di metri),dalle ninfacee di proporzioni gigantesche (la victoria regia ha foglie che raggiungono i due metri di diametro),alle migliaia di varietà di orchidee,la flora dell’Amazzonia racchiude una ricchezza che,proprio nella diversità immensa delle sue risorse,trova i principali ostacoli alla sistematica valorizzazione.
Questo favoloso mondo vegetale ospita un mondo animale non meno vario e sorprendente : tapiri,bradipi,formichieri,giaguari,armadilli,porcospini,pipistrelli e vampiri,colibrì,pappagalli,tucani,scimmie,insetti di ogni specie (una sola spedizione ne raccolse 8000 esemplari diversi,fra cui 550 di farfalle) lucertole,rane,caimani,serpenti giganteschi come l’anaconda,che raggiunge talora i 10 metri di lunghezza,pesci come il piracucu,che fornisce fino a 80 kg di carne squisita o come i piccoli,feroci piranas,capaci di spolpare un grosso mammifero in pochi minuti,o come la torpedine,capace di lanciare scariche elettriche di 700 volt.
Come le piante e gli animali anche gli uomini hanno dovuto adattarsi alle condizioni dell’ambiente. Ma sono pochi : la densità della popolazione è ancora oggi certamente inferiore a un abitante per chilometro quadrato . Per secoli,anche dopo che nel 1540,Francisco De Orellana discese per la prima volta il Rio delle Amazzoni dal Perù al mare,la formidabile barriera verde ha respinto ogni assalto : le difficili condizioni ambientali,la mancanza di vie di comunicazione hanno fatto sì che l’Amazzonia rimanesse per tanto tempo una delle regioni più vergini e disabitate del mondo,rifugio degli Indios che,nascosti nella foresta,continuavano la loro vita fuori della storia.
La maggior parte di questo territorio appartiene al Brasile,ma è parzialmente occupato anche da Bolivia,Perù,Ecuador,Colombia,Venezuela,Guaiane e Suriname.Tutti questi stati tentano di utilizzare economicamente questo territorio
Ma nell’ultimo decennio l’economia mondiale ha utilizzato 3,4 miliardi di metri cubi di legno : metà viene bruciata come combustibile,l’altra metà viene tagliata e utilizzata industrialmente per tavolati,carta,compensato ecc.
Della foresta amazzonica si stima sia già stato distrutto il 12% ;la deforestazione nell’Amazzonia è in progressivo aumento ed il fatto risulta ancora più grave se si tengono presenti i seguenti fatti :
a) Un ettaro di foresta amazzonica contiene più specie di piante di quelle presenti nell’intera Europa;
b) La foresta amazzonica svolge un ruolo importante nel clima,in quanto metà delle piogge che cadono sulla zona provengono dalla traspirazione degli alberi ; con la distruzione del manto forestale il clima diverrebbe più arido non solo in Amazzonia,ma anche nella regione circostante.
c) La foresta amazzonica è un grande consumatore di biossido di carbonio e quindi controlla la quantità di CO2 diffusa nell’atmosfera attorno al mondo; con la distruzione della foresta aumenterebbe la percentuale d…i CO2 presente nell’atmosfera aggravando l’effetto serra.
d) L’Amazzonia ha anche una grande importanza dal punto di vista antropologico,perché ospita una notevole varietà di culture umane : si contano circa 180 tribù di indios perfettamente inseriti in un ambiente che conoscono in tutti i suoi aspetti. Lo sfruttamento incontrollato genera conflitti sociali e mal sopporta le contestazioni di natura ecologica.
e) Una delle principali ragioni per cui le nazioni povere,con gravi problemi economici interni e fortemente indebitate con l’estero,disboscano le foreste pluviali sta nella necessità di procurarsi denaro esportando l’unica ricchezza che posseggono : il legname. Tale scelta economica sembra alleviare i problemi di questi paesi,ma a distanza di tempo li aggrava. E’ opportuno invece che,in cambio della salvaguardia della foresta,i Paesi ricchi provvedano a condonare i debiti dei Paesi in difficoltà e promuovano lo sfruttamento razionale delle risorse,in modo da permetterne il rinnovamento.

Esempio



  



Come usare