Storia straordinaria di Peter Schlemihl

Materie:Scheda libro
Categoria:Italiano
Download:903
Data:26.01.2009
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
storia-straordinaria-peter-schlemihl_1.zip (Dimensione: 5.21 Kb)
trucheck.it_storia-straordinaria-di-peter-schlemihl.doc     28.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Scheda del libro

Titolo
Storia straordinaria di Peter Schlemihl

Anno di pubblicazione
1814

Autore
Adelbert Von Chamisso

Chamisso nasce nel 1771 a Chateau di Boncourt, Francia; scacciato con i genitori dalla Rivoluzione Francese, si trasferisce a Berlino dove, ancora giovane, ottiene il posto di paggio servente della Regina, per poi entrare in un reggimento di fanteria Prussiano. Qualche tempo dopo la sua famiglia rientra in Francia, ma lui rimane in Germania dove si dedica allo studio; i suoi primi versi appaiono nel Berliner Musenalmanach, da lui fondato, ma, interrotto dalla guerra, fallisce. In seguito alla promozione di tenente, viene umiliato a causa di una capitolazione infamante e, dopo essere stato rilasciato sulla parola, va in Francia, ma entrambi i genitori sono ormai morti; tornato a Berlino ottiene l’esonero dal servizio militare. Mentre è in viaggio viene attratto dal fascino di Madame de Stael e la segue in Svizzera, dove si applica alla ricerca botanica; di nuovo a Berlino prosegue gli studi scientifici. Più tardi viene nominato guardiano dei giardini botanici di Berlino e membro dell’accademia delle Scienze e, in seguito, si sposa. Nei suoi ultimi anni si dedica alla letteratura e, nel 1838, muore.

Trama
Il protagonista della vicenda è un giovane ragazzo povero di nome Peter Schlemihl che giunge in una nuova città in cerca di lavoro; con una lettera di raccomandazione si reca dal signor Thomas John, ma compare nel bel mezzo di un elegante ricevimento in giardino in cui sia gli invitati che il padrone lo snobbano e a stento gli rivolgono la parola. Tra gli ospiti c’è uno strano uomo, smilzo e ossuto, che, con grande meraviglia di Peter, dalla sua piccola tasca magica fa uscire ogni sorta di oggetto desiderato dai ricchi signori. Alquanto stupito, il protagonista si allontana dalla festa, ma viene immediatamente raggiunto dal vecchio che gli annuncia di voler acquistare la sua ombra; il giovane rimane non poco sconcertato da questa proposta, ma accetta subito quando il vecchio gli offre in cambio la sua borsa magica, fonte inesauribile di denaro.
La perdita dell’ombra getta Peter in una grave crisi: le persone lo respingono poiché hanno timore di lui in quanto diverso e strano; l’oro non riesce a consolare la grande solitudine del giovane, così egli prende la decisone di fuggire dal quel luogo inospitale assieme al fedele servo Bendel, l’unico a conoscere il suo segreto.
Giunto in un’altra città è accolto come un benefattore e viene ricoperto di tutti gli onori; s’innamora ricambiato di una bellissima fanciulla di nome Mina, ma presto si accorge dell’impossibilità di sposarla poiché i genitori, accortisi dell’inganno, non vogliono dare in moglie l’unica figlia a un uomo senza ombra. Inoltre rincontra il vecchio uomo (in realtà il diavolo) che gli propone di restituirgli l’ombra se li cederà l’anima; ma Peter rifiuta la proposta, getta la borsa del denaro in acqua e abbandona per sempre il mondo civile, ma solo dopo aver donato a Bendel tutte le ricchezze rimastogli. Continua il suo viaggio, ma gli stivali si rovinano e, dopo averne acquistato un paio nuovi, scopre che sono gli stivali delle sette leghe; con questi viaggia in tutto il mondo e si appassiona agli studi di scienze naturali. Anni dopo un malore lo porta in un ospizio per i poveri a lui dedicato, costruito da Bendel e Mina con i suoi soldi; scopre che entrambi gli sono ancora molto fedeli e questo lo rende molto felice, ma decide ugualmente di continuare il suo esilio.

Analisi
Nel racconto sia la narrazione che la focalizzazione sono interne; non sono presenti ne analessi ne prolessi, infatti lo svolgimento dei fatti è cronologico.
Il romanzo gira attorno al tema della condizione di chi si sente estraneo e isolato fra gli uomini e rispecchia l’esperienza vissuta da Chamisso quando venne scacciato dalla Francia a causa della rivoluzione.
Questo libro ci insegna che gli uomini sono talmente attaccati al denaro che farebbero di tutto per ottenerlo.
Il romanzo mi è piaciuto molto perché è riuscito a coinvolgermi ed emozionarmi fin dall’inizio facendomi appassionare alla vicenda e ai vari personaggi,soprattutto a Bendel che mi ha colpito con la sua grande fedeltà nei confronti di Peter, il padrone, infatti gli sta accanto nonostante le sue difficoltà e lo aiuta a superare i momenti più difficili.

Esempio



  


  1. giuseppina

    vorrei la storia completa di: storia straordinaria di peter schlemihl di adelbert von chamisso


Come usare