Recensione Eragon

Materie:Scheda libro
Categoria:Italiano

Voto:

1.5 (2)
Download:408
Data:11.01.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
recensione-eragon_1.zip (Dimensione: 4.42 Kb)
trucheck.it_recensione-eragon.doc     23.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Scheda libro : Eragon

Titolo = Eragon
Autore = Christopher Paolini
N° pag. = 581
Inizio libro = 26/12/06
Fine libro = 6/1/07
Trama=Eragon, un ragazzo di quindici anni, vede comparire davanti a sé una pietra blu. Eragon la prende e la porta alla fattoria dove vive con suo zio Garrow e suo cugino Roran. In seguito la pietra si frantuma e dal suo interno esce un cucciolo di drago. E’ una femmina e non appena Eragon la tocca, sul palmo della sua mano compare un luccicante marchi d’ argento: fra i due si crea un indescrivibile legame mentale che fa di Eragon uno dei leggendari Cavalieri dei Draghi. L’ ordine dei Cavalieri dei Draghi era stato fondato tra elfi e draghi ed era quasi subito arrivato al comando delle terre di Alagaesia. Quando gli umani sbarcano in Alagaesia alcuni di loro vengono accolti nell’ ordine. Dopo molti anni, i mostruosi Urgali, uccisero il drago di un giovane Cavaliere umano di nome Galbatorix. Reso folle dallo strazio della perdita del suo drago e del rinnegamento dei cavalieri nell’ offrirgliene un altro, elaborò un piano per distruggere i Cavalieri. Rapì un altro drago, che chiamo Shruikan e rese propri servitore usando oscuri sortilegi, e radunò intorno a sé un gruppo di tredici traditori : I Rinnegati. Galbatorix e i Rinnegati uccisero tutti i cavalieri fatta a eccezione di Vrael, il capo dei cavalieri, di cui si persero le tracce pensando sia andato in un'altra terra, e si autoproclamò re di Alagaesia. Il suo successo tuttavia fu parziale perchè elfi e nani si rifugiarono nei loro luoghi segreti, mentre gli umani formarono uno stato a parte chiamato Surda. In questa fragile situazione politica Eragon capisce di essere in pericolo mortale: tutti sanno che Galbatorix non ha esito a uccidere qualunque cavaliere si rifiuti di giurargli fedeltà. Decide così di rivelare alla propria famiglia l’ esistenza della dragonessa, che battezza col nome Saphira. Nel frattempo Roran lascia la fattoria per un lavoro a lui offerto. Saphira cresce quando nel villaggio di Carvahall giungono due stranieri dall’ aria minacciosa e dal corpo deforme. Sono i Ra’zac, e vanno in cerca dell’ uovo di Saphira. La dragonessa e Eragon si rifugiano per qualche giorno in un luogo desolato, dopodiché torna alla fattoria, ma solo per capire che la sua casa è distrutta dai Ra’zac dove è morto Garrow. Eragon giura allora di trovare e uccidere i Ra’zac. Il giovane viene avvicinato da Brom che sa tutto di Saphira e gli chiede se può accompagnarlo nel suo viaggio. Quando Eragon acconsente, Brom gli fa dono della spada chiamata Zar’roc, un tempo appartenuta a un Cavaliere. Durante i suoi spostamenti Eragon impara da Brom molte cose, fra cui l’ arte dello scherma e l’ uso della magia. Quando perdono le tracce dei Ra’zac si recano a Teirm dova l’ erboristerista Angela predice a Eragon il futuro. Eragon, Brom e Saphira partono alla volta di Dras-Leona, dove sperano di incontrare i Ra’zac. Brom rivela di essere un agente dei Varden, un gruppo di ribelli che lotta per la distruzione di Galbatorix, e spiega anche che era stato proprio lui vent’ anni prima a rubare l’ uovo a Galbatorix e di aver ucciso Morzan il primo e ultimo dei Rinnegati. Nei pressi di Dras-Leona i Ra’zac tendono loro un agguato, dove Brom muore e prima dell’ ultimo respiro confessa di essere stato a suo tempo un Cavaliere dei Draghi. Senza Brom, Eragon, decide di unirsi ai Varden, ma per un colpo di sfortuna viene rapito e portato a Gil’ead sotto il controllo dello spettro Durza. Con l’ aiuto di Murtagh, Eragon scappa dalla cella e porta con se un’ elfa di nome Arya. Eragon, in un’ epica fuga raggiunge i Varden, e durante la fuga, Murtagh, dichiara di essere il figlio di Morzan. Arrivati si nascondono coi Varden nel Farner-dur, una montagna cava. Eragon all’ interno viene condotto al cospetto di Ajihad, il capo dei Varden, che gli rivela un antico accordo che rivela che elfi, Varden e nani hanno stretto un accordo secondo cui il Cavaliere sarebbe stato prima addestrato da Brom per poi essere condotto dagli elfi per completare l’ addestramento. Durante la sua permanenza nel Farner-dur, gli Urgali, sotto la guida di Durza, attaccano senza successo i Varden per uccidere Eragon. Stremato dalla battaglia cade in uno stato di incoscienza dove viene contattato per via telepatica da Togire Ikonoka, lo Storpio Che è Sano, il quale si offre di dare una risposta a tutte le sua domande. Eragon lo dovrà cercare a Ellesmerà, la capitale degli elfi, dove dovrà completare anche il suo addestramento.

Esempio



  



Come usare