La morte della Pizia

Materie:Scheda libro
Categoria:Italiano

Voto:

1 (3)
Download:635
Data:20.03.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
morte-pizia_2.zip (Dimensione: 4.62 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_la-morte-della-pizia.doc     24 Kb



Testo

Laura Zoboli II A

“LA MORTE DELLA PIZIA”

Autore: Friedrich Dürrenmatt
Anno di pubblicazione: 2003
Edizione del libro: Piccola Biblioteca Adelphi
NARRATORE:
Il narratore racconta la storia da un punto di vista esterno; la narrazione inoltre lascia molto spazio ai dialoghi e ai commenti
LUOGHI:
Lo sfondo del romanzo sono prevalentemente i templi del santuario di Delphi, anche se sono presenti alcuni riferimenti ad altri luoghi concernenti la vicenda.
PERSONAGGI:
I personaggi sono molteplici; i protagonisti in particolare sono la Pizia e l’indovino Tiresia, inoltre determinante è il ruolo della Sfinge. Pertanto tutto il romanzo si sviluppa attorno al personaggio di Edipo, una presenza dalla mutevole identità.
L’autore si sofferma in particolare sull’aspetto fisico e sull’operato dei personaggi.
TRAMA:
Il racconto è sviluppato attorno a Pannychis XI, una sacerdotessa di Apollo, residente al santuario di Delfi, che fà previsioni e oracoli inventandoli secondo la sua fantasia e il suo umore, come le Pizie che l’hanno preceduta e quelle che la seguiranno. Viene così sfatato il mondo degli oracoli, che appare come un vero proprio bussiness dal grande rendimento economico. In particolare il romanzo consiste in una ripresa del mito di Edipo da un punto di vista diverso, del tutto laico.
Si ritorna a quando Edipo, ancora molto giovane, si presenta dalla Pizia desideroso di conoscere la verità riguardo ai suoi genitori; ella gli predice che avrebbe ucciso suo padre e sposato sua madre. Molti anni dopo Edipo, ormai vecchio e cieco, si ripresenta dalla Pizia, dicendole che il suo oracolo si è rivelato veritiero; la Pizia scoppia a ridere senza fermarsi anche quando Edipo, sconsolato, si allontana e se ne va.
In seguito, Pannychis, sentendosi ormai sul punto di morire, si siede sul suo tripode, posto all’interno del tempio, dove le appaiono delle ombre che rispecchiano persone coinvolte nella vicenda di Edipo. Queste “apparizioni” spiegano, ciascuno dal suo punto di vista, il dramma e i misteri che si intrecciano nella storia di Edipo stesso. Poi giunge presso la Pizia anche Tiresia, potente indovino, che parla con lei della vicenda e che sfata ulteriormente il mondo degli indovini, definendolo totalmente fasullo e soprattutto spaventosamente imprevedibile.
COMMENTO:
Ho trovato questo libro scorrevole ma molto impegnativo per la comprensione dei suoi contenuti; inoltre, in certi frangenti, estremamente divertente.
Mi ha inoltre interessato in quanto rielaborazione non convenzionale e profondamente sarcastica di un mito classico. Ne consegue uno sviluppo di supposizioni che portano a creare convinzioni, poi immediatamente sfatate per dar spazio a delle altre, lasciando infine dubbio e incertezza alla fine del romanzo.

Esempio



  



Come usare