La masseria delle allodole

Materie:Appunti
Categoria:Italiano

Voto:

1 (2)
Download:227
Data:22.05.2008
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
masseria-allodole_2.zip (Dimensione: 9.61 Kb)
trucheck.it_la-masseria-delle-allodole.doc     36 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Scheda tecnica del film “LA MASSERIA DELLE ALLODOLE”

Titolo: La masseria delle allodole

Regista: i fratelli Paolo e Vittorio Traviani.

Interpreti: Paz Vega (Nunik), Moriz Bleibtreu (Youssouf), Angela Molina (Ismene), Alessandro Preziosi (Egon), Mohammed Bakri (Nazim), Tchey Karyo (Aram).

Paese produttore: Italia, Bulgaria, Francia, Spagna, Gran Bretagna.

Anno di produzione: 2007

Genere: drammatico

Durata: 2 minuti

Soggetto: tratto dall’omonimo film “ La Masseria delle Allodole” della italo-armena Antonia Arslan.

Trama: Quando, nella benestante famiglia armena Avakian si celebra il funerale del patriarca, era presente anche il Colonnello delle autorità turche , simbolo reciproco rispetto tra le comunità. Successivamente il figlio maggiore trasferito da molti anni in Italia, quando decide di tornare a trovare la famiglia, fu bloccato dall’inizio della Grande Guerra. I Giovani Turchi, fanno partire gruppi militari con l’ordine di uccidere sul posto tutti i maschi armeni di qualunque età e deportare crudelmente le donne fino ad Aleppo. Nunik farà di tutto per salvare la vita dei piccoli.

RECENSIONE
1) Messaggio: i registi hanno con questo film hanno voluto ricordare il genocidio verso la minoranza armena, uno dei più atroci e sconosciuti alla gente e tutt’ora negato dai Turchi. Trasmette un messaggio di intensa tensione e crudezza ma diretto; la storia si accentra su una famiglia con scene di forte impatto per l’atrocità.

2) Giudizio sulla trama: la trama è avvincente con un impegno e una moralità unica nel raccontare al grande pubblico una storia da ricordare.

3) Interpreti: il cast multilingue€ poteva essere più curato. Infatti una vicenda cosi tragica poteva essere realizzata meglio, invece sono stati tralasciati aspetti importanti per la realizzazione del film che lo fa apparire un po’ “soap opera”.
Sceneggiatura: raramente si trovano dialoghi tra più persone e la tecnica narrativa è semplice seguendo il corso delle vicende con un ritmo lento inizialmente, e sempre più veloce o complesso con l’avanzare degli accaduti più “violenti”.
Colonna Sonora: la colonna sonora, anche questa realizzata dai fratelli Traviani appositamente per questo film, è uno degli aspetti positivi dell’intera creazione del film. Infatti, da quel che posso ricordare, era adatta alle scene ricordando lo stile “armeno-orientale” sollecitando l’emozione giusta per l’accaduto corrispettivo.

Esempio



  



Come usare