La fattoria degli animali" di George Orwell

Materie:Riassunto
Categoria:Italiano

Voto:

2.5 (2)
Download:398
Data:20.09.2005
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
fattoria-animali-george-orwell_1.zip (Dimensione: 3.56 Kb)
trucheck.it_la-fattoria-degli-animali-di-george-orwell.doc     22 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Autore: George Orwell

Titolo: La fattoria degli animali

TRAMA:

In questo libro si parla di una fattoria inglese dove gli animali si ribellano al padrone, il signor Jones che li maltrattava.
Una sera un maiale della fattoria chiamato Vecchio Maggiore riunì tutti gli animali della fattoria
Fattoria e incitò tutti gli animali della fattoria a ribellarsi ed a iniziare la rivoluzione perché vivevano in condizioni pessime, mangiavano il minimo indispensabile e faticavano molto.
Tre giorni dopo il Vecchio Maggiore morì e due maiali presero il comando della rivoluzione: Palla di Neve e Napoleon.
Venne Maggio e un sabato sera il signor Jones tornando a casa la domenica. I suoi scagnozzi dopo aver svolto i loro compiti se ne andarono dimenticandosi di nutrire gli animali. Essi affamati irruppero, domenica sera, nel magazzino dei viveri provocando un gran frastuono che svegliò Jones che con quattro uomini andò a controllare. Anche se erano armati di frusta gli animali riuscirono a scacciarli e quindi riuscirono a prendere il controllo della fattoria.
Controllarono che non ci fosse nessun umano rimasto nella fattoria e dopo Napoleon e Palla di Neve rivelarono di aver imparato a leggere e a scrivere.
Loro due si avvicinarono al granaio e sul muro scrissero i sette comandamenti che dovevano essere rispettati da tutti gli animali.
Grazie alla rivoluzione gli animali vivevano in condizioni migliori.
Dopo molti mesi, a Ottobre, Jones torno con un gruppo di uomini ma fu nuovamente scacciato perdendo la guerra, chiamata “Il Chiuso delle Vacche”. Jones nella guerra perse il fucile e gli animali lo usarono due volte l’anno per l’anniversario della battaglia del Chiuso delle Vacche per quello della rivoluzione.
Nei mesi successivi ci furono numerosi dibattiti fra i due maiali che erano sempre in disaccordo. In uno di questi Palla di Neve stava per convincere gli animali nel suo progetto di costruire un mulino per l’elettricità. Ma Napoleon sguinzagliò i suoi cani che inseguirono Palla di Neve, che non fece più ritorno, mettendo paura a tutti gli animali della fattoria. Napoleon prese il comando e due domeniche dopo l’espulsione di Palla di Neve disse che il mulino doveva essere costruito. Per la costruzione del mulino servivano soldi e materiale e quindi Napoleon si mise a trattare, tramite un uomo, con le altre fattorie e con la città.
Dopo un po’ di tempo gli animali scoprirono che i maiali dormivano nei letti e che bevevano alcolici, cose che i comandamenti non permettevano, e che alcuni di questi erano stati cambiati ma non potevano protestare perché non avevano prove.
Dopo mesi di fatica nel costruire il mulino si fermarono per il troppo umido. Una notte di vento fece crollare il mulino, che venne trovato distrutto il giorno seguente. Loro lo ricostruirono ma un giorno la fattoria di Freedrick compro del legname a quella degli animali con soldi falsi e quindi tutti si aspettavano un attacco. Difatti la mattina seguente gli uomini della fattoria di Freedrick attaccarono e distrussero nuovamente il mulino ma poi gli animali riuscirono a scacciare il nemico. Nonostante ciò il mulino fu riedificato.
Gli anni passarono e i maiali assomigliavano sempre più agli uomini nel modo di fare: fumavano, giocavano, bevevano e indossavano vestiti fino a che una sera gli animali videro i maiali e gli umani mangiare e giocare a carte assieme e ormai non c’era più distinzione tra loro.

Esempio



  



Come usare