LA DIVINA COMMEDIA -INFERNO

Materie:Riassunto
Categoria:Italiano

Voto:

1.5 (2)
Download:267
Data:07.09.2005
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
divina-commedia-inferno_2.zip (Dimensione: 3.9 Kb)
trucheck.it_la-divina-commedia-inferno.doc     20.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Canto 1
Dante smarrito di notte nella selva oscura giunge al mattino ai piedi di un colle, illuminato dal sole. 3 fiere impediscono il suo cammino e lo respingono verso la selva, nella valle Virgilio gli appare annunziandogli l’avvento di un Veltro e l’invita a compiere l’itinerario spirituale della salvezza attraverso i regni dell’oltretomba.
Canto 2
Scende la sera e Dante espone a Virgilio i suoi dubbi. Il maestro rivela il motivo del viaggio voluto da Dio e ripartono.
Canto 3
I poeti varcano la porta dell’inferno, sulle quale vi è una scritta che immette nella realtà della pena eterna e della giustizia divina. Nel vestibolo vedono gli ignavi e Dante ne riconosce uno: colui che fece il gran rifiuto. Pervenuti alla riva d’Acheronte dove è il nocchiero Caronte che traghetta le anime;d’improvviso un terremoto scuote la terra e Dante sviene varcando misteriosamente il fiume.
Canto 4
Scendono nel primo cerchio o limbo. Dante vede le anime dei bimbi morti senza battesimo e quelli vissuti prima di Cristo. Vede un maestoso castello dove vivono i grandi dell’antichità.
Canto 5
Minasse giudica le anime. I poeti nel secondo cerchio incontrano i lussuriosi, agitati da una perpetua bufera. Dante ascolta da Francesca da Rimini, dannata insieme a Paolo Malatesta, la vicenda dolorosa del loro amore e sviene.
Canto 6
Dante rinviene e si ritrova nel terzo cerchio dei golosi, che giacciono sotto una sudicia pioggia dilaniati dal demonio Cerbero. Dante vede anche Ciacco: un fiorentino che gli predice la vittoria politica dei Neri sui Bianchi.
Canto 7
Nel quarto cerchio vengono puniti gli avari e i prodighi. Poi scendono nel quinto cerchio, lungo un ruscello che forma la palude dello Stinge, in cui sono immersi gli iracondi e gli accidiosi.
Canto 8
Tra le rive dello Stinge avvengono segnalazioni. Il demonio Flegias traghetta con la sua barca i poeti che nella morte gora trovano Filippo Argenti. Giungono poi nella città di Dite e incontrano l’opposizione dei demoni.
Canto 9
Arrivano alle mura della città e appaiono tre furie. Interviene un messo celeste che apre la porta e i poeti entrano in Dite. In questo sesto cerchio, dentro sepolcri infuocati, giacciono gli eretici.
Canto 10
Camminando tra le tombe degli eretici nel sesto cerchio incontrano gli epicurei, Farinata degli Uberti e Cavalcante Cavalcanti. Dante parla con i due. Con il primo di ragioni politiche e con il secondo del figlio Guido Cavalcanti.

Esempio



  



Come usare