La danzatrice bambina, Anthony Flacco

Materie:Scheda libro
Categoria:Italiano
Download:702
Data:25.05.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
danzatrice-bambina-anthony-flacco_1.zip (Dimensione: 4.04 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_la-danzatrice-bambina,-anthony-flacco.doc     22 Kb



Testo

“La danzatrice bambina si presenta” come un libro di facile
lettura ma a ben guardare stimola profonde riflessioni. Il
dramma di una ragazza bruciata viva insieme a quello di un
Afghanistan distrutto dalle guerre, dai soprusi dei Russi prima,
dei Talebani in seguito, mira ad impietosire il lettore, il
quale ne rimane sconvolto per il triste destino inizialmente
riservato ad una innocente ragazza che sogna a tempo di
musica, danza senza preoccuparsi della triste realtà nella
quale è immersa. L’aspetto che più ti spinge a leggere il
“diario” di sventura di questa bambina è la consapevolezza
di leggere una storia vera, di ammirare la forza d’animo con
la quale Zubaida vuole tornare a sentirsi la musica dentro.
Ammirabile lo sforzo di tutti coloro che fanno parte delle
tessere di quel domino, della catena di aiuti, come pure lo
è il naturale sforzo di un padre innamorato della figlia, cosa
strana, in un Paese dove la donna è niente, ma dove l’amore
dei genitori esiste comunque. Nel bel teatrino costruito
dall’autore viene a mancare la rappresentazione di un’intera
popolazione distrutta dalla fame e dalla disperazione, lasciata
al proprio triste destino. Il caso di Zubaida è l’unico? No,
tanti altri sono i bambini mutilati dalla guerra, e dai pericoli
quotidiani dovuti alla totale mancanza di sicurezze. Che
tristezza, sentire parlare di ospedali militari che non possono
accogliere queste vittime innocenti. Che bello raccontare la
storia di una bambina che ce la fa con il suo attaccamento alla
vita, anche se il destino difficilmente potrà riservarle un
futuro migliore. Anthony Flacco scrive che il “cattivo della
storia” è il fuoco che invade l’interiorità di Zubaida,
distruggendo quella fonte che le forniva la vita:la musica.
Ma come spesso accade nei romanzi il cattivo può essere
sconfitto, quindi anche la sorte del Paese può essere ribaltata.
Nonostante il “perbuonismo” presentato nel libro, la storia è
estremamente educativa per la fiducia in una possibile
integrazione tra le culture: le barriere che dividono “noi” e
“gli Altri”, verranno presto abbattute da una ragazzina di
soli dieci anni. Una storia vera che dimostra come i bambini
che riescono a non avere dei pregiudizi, non si preoccupano
del loro interlocutore, ma addirittura si uniscono di fronte
ad un destino comune. È ciò che accade a Zubaida e alla sua
migliore amica Emily.

Saw88

Esempio



  



Come usare