La compagnia dei celestini, Benni

Materie:Scheda libro
Categoria:Italiano
Download:1950
Data:15.12.2005
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
compagnia-celestini-benni_1.zip (Dimensione: 5.52 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_la-compagnia-dei-celestini,-benni.doc     25 Kb



Testo

SCHEDA LETTURA

Autore – Stefano Benni
(non sono presenti notizie biografiche riguardanti l’autore)

Opere – Tra le più conosciute : “Prima o poi l’amore arriva” (1981), “Terra!” (1983), “Stranalandia” (1984), “Comici Spaventati Guerrieri” (1986), “Il bar sotto il mare” (1987), “Baol” (1990), “Ballate” (1991), “L’ultima lacrima” (1994), “Elianto” (1996), “Bar Sport” (1997),“Bar Sport Duemila” (1997), “Blues in sedici” (1998) e “Teatro” (1999). Tutte queste opere sono caratterizzate dal racconto della realtà in uno sfondo fantastico e sono collegate fra loro da un punto fondamentale nei racconti di Benni : lo sport.

Titolo – “La compagnia dei clandestini”.

Editore – Giacomo Feltrinelli Editore

Casa editrice – Universale Economica Feltrinelli Milano

Luogo / anno di edizione – Milano / Settembre 1999

Pagine – 292

Illustrazioni – L’illustrazione della copertina è opera di James March e la direzione artistica di James T.Ambler. E’ a colori e vi sono raffigurati i punti chiave della narrazione : i tre ragazzi, un pallone, un bidone della spazzatura e, nello sfondo, i grattacieli.
All’interno non presenta illustrazioni, né a colori, né in bianco e nero.

Prezzo – Euro 6,71 / £ 13.000

Argomento- Nell’anno 1990 un’oscura e segreta profezia, scritta da una mano invisibile, appare sui muri e incombe sulla ricca e corrotta terra di Gladonia.
Memorino, Lucifero e Alì, gli spiriti più ribelli e gli ultimi rimasti della compagnia dei Celestini, fuggono dall’ orfanotrofio dei Padri Zopiloti per poter rappresentare Gladonia al Campionato Mondiale di Pallastrada, organizzato dal protettore degli orfani di tutto il mondo : il Grande Bastardo.
A questo campionato, che si svolge ogni quattro anni e in gran segreto, partecipano le migliori squadre di orfani di tutto il mondo. Il gioco non ha regole e deve svolgersi su un terreno, il più accidentato possibile.
All’inseguimento dei ragazzi si lanciano Don Biffero, il Priore Copilote dai segreti diabolici e Don Bracco, segugio di orfani dal fiuto infallibile.
Nella fuga i tre orfani cominciano a conoscere il mondo esterno all’orfanotrofio, e tante persone che li aiuteranno a nascondersi dagli inseguitori, come il re dei Famburger Barbablù, il carrozziere e la maga Smeraldina. Ma anche persone spietate, come l’Egoarca Mussolardi, l’uomo più ricco e fetente di Gladonia, Il cinico giornalista Fimicoli pronto a tutto pur di fare soldi e il suo fedele fotografo Rosalino.
Dopo aver trovato il resto della squadra, che comprendeva anche la bella Celeste, Vavà, Didì e Pelè Finezza, la squadra scende in campo e gioca la sua partita contro la squadra Cinese.
Nel frattempo comincia ad avverarsi la profezia del Grande Bastardo e Lucifero e Alì vengono adottati,. Via a via, mentre la partita continua, anche tutti gli altri orfani trovano una famiglia ma, dopo il quarto giorno di gioco, il Campionato viene interrotto. I giornalisti vengono scoperti dall’ Egoarca Mussolardi, e scoppia una vera e propria guerra per decidere a quali dei due concedere l’esclusiva dell’evento segreto. Arrivano i carri armati e cominciano a bombardarsi fra di loro, finchè una bomba colpisce Smemorino. Il ragazzo sta per morire. Allora un’enorme esplosione copre tutte le altre e, dall’abbagliante raggio di luce, viene fuori Celeste, che in realtà è lo spirito protettore degli orfani. Guarisce il suo amico e lo porta da Mussolardi, scoprendo che questi altro non è che la madre del ragazzo che, dopo aver riconosciuto il proprio figlio, pone fine alla guerra.

Genere – Drammatico

Personaggi principali :
Smemorino – E’ detto il filosofo perché ama dibattere e chiedersi il perché delle cose che lo circondano. E’ biondo con gli occhi verdi e denti aguzzi : un angelo con un sorriso da lupo. Nel suo comodino ha undici libri e ama fantasticare conversazioni con i loro protagonisti. E’ il più forte e deciso della Compagnia, ma è senza dubbio quello più legato al passato. Ha solo dieci anni ma coraggio da vendere e ama giocare a calcio più di ogni altra cosa.
Lucifero – Il suo vero nome è Luciano. E’ bruno con capelli lisci, sopracciglia a freccia, naso aquilino, corpo lungo e ossuto. Ama leggere, ballare e ascoltare musica, ma soprattutto giocare a pallone. E’ molto legato a Smemorino ed ha una personalità molto suscettibile, cosa che in molte occasioni lo porterà a mettersi nei guai.
Alì – Si chiama Bruno Viendalmare, è un negretto con una folta capigliatura a passatelli. Tiene sempre con sé una scatola di pastelli, una “Storia della Pittura Universale” e due poster : uno di Velasquez, e l’altro di un pugile, che crede suo padre. Vive nella speranza che questi un giorno venga a riprenderlo. Ha paura di tutto quello che si trova fuori dall’orfanotrofio e cede molto alle tentazioni, anche perché ha solo nove anni. Anche lui adora giocare a calcio.
Celeste – E’ una bambina con lunghi capelli biondi. Porta sempre un vestitino di organza azzurra, di foggia antica. Possiede un’incredibile agilità ed è molto veloce. Il suo viso è pallido ma bellissimo. Padrona dei sotterranei dell’orfanotrofio, alla fine si rivela lo spirito protettore che porta in salvo i nostri ragazzi.
Il Grande Bastardo – E’ il protettore di tutti gli orfani del mondo. Tutti pensano sia una fantasia, ma per questi ragazzi esiste veramente, solo non sanno in quale forma. Nessuno l’ha mai visto, ma ogni orfano riceve le sue lettere e il Regolamento Solenne Mondiale degli Orfani, scritto da lui in persona. Il Grande Bastardo in realtà è la coscienza di ogni bambino solo, che cerca appoggio in qualcosa non solo più grande di lui, ma anche di tutti gli adulti.

Capitoli più interessanti –

Linguaggio – Il linguaggio è abbastanza semplice, anche se ricorre a molte epressioni dialettali.

Messaggio dell’autore – L’autore con questo libro ha voluto illustrare il disagio dei bambini orfani che, non avendo figure adulte di riferimento, cercano quell’appoggio di cui hanno bisogno in una loro invenzione: una specie i fantasma che li protegge sempre e li aiuta nelle difficoltà, come un angelo custode.

Giudizio personale – Questo libro mi ha colpito molto perché è scritto in modo molto diretto, cioè approfondisce bene gli argomenti dei quali si parla. Mi è piaciuto soprattutto per il modo che ha l’autore di raccontare le realtà sottoforma di immaginazione, il tutto visto con gli occhi di un bambino.

Esempio



  


  1. ale

    trama del libro la compagni dei celestini

  2. hamza

    il riassunto di la compagnia dei celestini di stefano benni .."inizio da il gioco fu appassionato,,,,,,,fino a saluta la signora"

  3. lorenzo

    molto interessante con una schedatura dettagiata

  4. lorenzo

    molto interessante , una recensione completa e dettagliata


Come usare