L'ultimo Natale - Valerio Massimo Manfredi

Materie:Scheda libro
Categoria:Italiano

Voto:

2.5 (2)
Download:797
Data:11.09.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
ultimo-natale-valerio-massimo-manfredi_1.zip (Dimensione: 6.51 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_l-ultimo-natale--valerio-massimo-manfredi.doc     27 Kb



Testo

ZEUS E ALTRI RACCONTI

TITOLO: L’ultimo Natale

CASA EDITRICE: Oscar Mondatori

EDIZIONE: 2006
AUTORE: Valerio Massimo Manfredi nasce a Piumazzo di Castelfrando nel 1943. Laureato in Lettere Classiche all’università di Bologna, topografo del mondo antico, ha insegnato in prestigiose università italiane e straniere, e ha condotto numerose spedizioni scientifiche e scavi in località d'Italia e all'estero.
Vive e lavora nella sua casa di campagna nel suo natale, in provincia di Modena, e collabora come antichista a Panorama e a Il Messaggero e come giornalista per Archeo e Focus e altre riviste del settore.
Ha tradotto e commentato l'Anabasis di Senofonte, ed ha pubblicato molti articoli e saggi, fra cui: La strada dei Diecimila (1986), Le isole fortunate (1993), Akropolis (2000); con Luigi Malnati Gli Etruschi in Val Padana (1990); con Lorenzo Braccesi, Mare greco (1992) e I greci d'Occidente (1996); con Venceslas Kruta, I celti d'Italia (1999).
Fra i romanzi pubblicati: Palladion (1984), Lo scudo di Talos (1986), L'Oracolo (1990), Le paludi di Hesperia (1994), La torre della solitudine (1996), ll faraone delle sabbie (1998); e con Giorgio Celli e Francesco Guccini Storie d'inverno (1994). E' del 1998 la trilogia Alexandros, opera di narrativa tradotta in tutto il mondo, oltre a romanzi storici per un totale di circa sei milioni di copie vendute a livello internazionale. Inoltre è autore di soggetti e sceneggiature per il cinema e la televisione Nel 1999 è stato votato "Man of the Year" dall'American Biographical Institute". Sono del 2002 Il Tiranno e L'ultima legione; Nel 2003 registra un documentario audio sulla figura di Alessandro Magno, usando il lavoro di ricerca svolto per la sua trilogia di romanzi di Aléxandros. Nel 2004 ha invece pubblicato L'isola dei morti e L'oracolo sempre per Mondadori. Nel 2005 è uscito L'impero dei draghi. Nel 2006 viene pubblicato da Mondatori “Zeus e altri racconti”. Attualmente conduce il programma televisivo "Stargate - Linea di Confine" in onda già dalle stagioni 2003/04 e 2004/05 sulla rete televisiva di LA7. Ha partecipato anche al programma Tetris, sempre su La 7
RIASSUNTO:Papa Clemente XV, accompagnato dal suo fedele segretario don Martino Betelli lascia i Palazzi Vaticani e la cattedra di San Pietro a causa della mancanza di sacerdoti, della cronica insufficienza di mezzi e vocazioni e in particolare della diffusione ormai ampiamente avanzata della religione islamica in Italia e nella capitale. Nel tentativo di aprirsi un varco tra i tantissimi giornalisti accalcati davanti alla porta principale della Basilica di San Damaso, il povero don Martino viene colto da un malore accasciandosi a terra. Nonostante avesse già abbandonato le vesti di Pontefice, Clemente decide di esaudire la richiesta dell’amico morente assolvendogli per l’ultima volta i suoi peccati. Ormai solo, Clemente, si avvia verso il luogo consigliatogli da Martino, circondato solamente da persone di razza africana e maghrebina di religione islamica. Dopo un lungo tragitto arriva finalmente a destinazione trovandosi però davanti a una scena tragica:una donna si torceva nelle doglie del parto;il povero prete pur spaventato dalla situazione, decise di aiutare la donna che se ne andò lasciandolo solo con il neonato, che ribattezzerà con il nome di Martino nel giono di Natale.
PERSONAGGI:
- Clemente: protagonista della storia che viene abbandonato dai due enti a lui più cari: don Martino e la sua cara comunità cristiana che viene sostituita immediatamente con la religione islamica presidiata dall’imam di Roma.
- Martino: fedele segretario del Pontefice, disposto a sacrificare la propria vita per lui, infatti nel tentativo di condurlo fuori dalla calca dei giornalisti, viene colpito da un malore lasciando il povero Clemente solo.
Un altro personaggio che compare in questa storia è una donna che metterà alla luce il nuovo don Martino nella notte di Natale, lasciandolo però sotto la tutela di Clemente.
SCELTE STILISTICHE:l’autore utilizza un linguaggio formale e un registro medio-basso, utilizzando comunque termini appropriati alla situazione.
COMMENTO:questa storia fa riflettere sull’importanza della religione cristiana, ma soprattutto sulla figura che la incarna, il Papa. Con la sua semplice ma efficace scrittura, Manfredi riesce a ricreare il fascino e l’atmosfera di fasi apparentemente distanti, descrivendole in modo più prossimo a noi.

Esempio



  



Come usare