L'amicizia

Materie:Tema
Categoria:Italiano
Download:414
Data:06.02.2008
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
amicizia_15.zip (Dimensione: 8.45 Kb)
trucheck.it_l-amicizia.doc     32 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

Ilaria Notaristefano 2^i
Bari, 27/11/2007

L’amicizia

L’amicizia, cosa dire dell’amicizia: è “l’affetto reciproco tra due o più persone”, questo dice il vocabolario… Ma questa frase non spiega affatto cos’è l’amicizia! L’amicizia è il sentimento più bello che l’uomo possa provare. È qualcosa che ti fa andare avanti e senza la quale la vita non sarebbe più la stessa. L’amicizia è un rapporto alla pari dove le differenze vengono messe in secondo piano.
Quasi sempre crediamo "amici" tutte le persone che conosciamo, con cui siamo abituati ad uscire la sera, che salutiamo quando incontriamo per strada, delle quali conosciamo nome e cognome…ma l’amico non è questo. L’amico è colui che ci conosce veramente, che sa tutto di noi e che con una semplice occhiata si accorge se hai dei problemi. L’amico è colui a cui riusciamo a dire di tutto, a confidare i nostri più profondi segreti, le nostre paure, i nostri sogni… L’amico è colui che non ti tradisce mai e che sai che ti sarà sempre vicino. L’amico è colui a cui chiedere di tutto, da consigli a favori, sapendo che non ti presenterà mai il conto. L’amico è colui che ti sta accanto per quello che sei e non per quello che possiedi. L’amico è colui che puoi chiamare nel profondo della notte per raccontargli un tuo incubo. L’amico è colui che è e sarà sempre felice di stare in tua compagnia, anche se avete necessità e caratteristiche completamente differenti. L’amico è colui che non ti abbandonerà mai e poi mai.
La vita intorno a noi cambia se la vediamo con gli occhi di un’altra persona. Non sempre siamo disposti a fare questo perché spesso far ciò vuol dire mettersi in discussione. Per paura di questo rischiamo di vivere in un immobilismo che non ci fa migliorare come persone. L’amico ha la capacità di renderci questo passaggio meno doloroso, in quanto diamo a lui la facoltà di esprimere giudizi su noi stessi accettandoli con la motivazione che lui ci conosce e sa ciò che può rivelarsi utile al miglioramento della nostra persona.
Questo magnifico sentimento è, insieme all’amore, uno dei temi fondamentali di canzoni, libri e poesie.
Già Cicerone ci parlava di amicizia dicendo che “non è che un incontro perfetto di tutti i motivi umani e religiosi […]C’è chi le antepone le ricchezze, chi la salute o la carriera politica o la potenza; molti perfino i piaceri” ma l’amicizia, in un’ipotetica scala di valori, va collocata al primo posto. Grazie all’amicizia noi possiamo essere noi stessi senza bisogno di nasconderci dietro interpretazioni di ruoli o personaggi che possano rivelarsi efficaci nelle diverse situazioni. “Come si può vivere una vita che non riposi sull’affetto ricambiato di un amico?” A questa domanda dare una risposta non è difficile: non si vivrà mai bene senza amicizia! “Che c’è di più dolce dell’avere qualcuno col quale tu non esiti a parlare come con te stesso?” E trovare qualcosa di più dolce di questo credo che sia pressoché impossibile.
Uno dei libri più famosi sull’amicizia è “Il piccolo principe”. In questo libro si narra la storia di un principe alieno che parla, ad un aviatore conosciuto nel deserto, delle proprie avventure. Durante la sua storia, il principe, racconta del suo incontro con una volpe: questo è il passaggio più significativo del libro sull’amicizia. La volpe chiede al principe di addomesticarla ma questo non capisce. “Vuol dire creare dei legami.[…] Tu per me non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo e io sarò per te unica al mondo” così la volpe spiega cos’è per lei l’amicizia. Quindi per diventare amici c’è bisogno di un legame, che per la volpe è “l’addomesticare”. Cose prime senza senso, poi, acquistano un significato nuovo a seguito di un legame. “Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi. […] E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante. […] Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa…” Anche in questo caso la volpe da una sua spiegazione dell’amicizia, ma questa volta più profonda: ciò che davvero conta, gli occhi non sono in grado di vederlo. I veri sentimenti si possono sentire e vedere solo con il cuore. Più tempo passi in compagnia di qualcuno, più l’uno si affezionerà all’altro, ma non tutti sono in grado di coltivare la vera amicizia: una volta conosciuto il tuo amico, tu diventi responsabile di lui e lui di te.
Questa fusione di sentimenti, nel rispetto reciproco, è in sintesi ciò che è l’amicizia.

Esempio



  


  1. sara

    secondo me dovresti cercare un approcio diretto con il tema sulla filosofia di kant e cercare di scrivere tutto quello che ti viene in mente non badando a niente e a nessuno..

  2. sara

    meme me eme em eme me eme eme dmedebkwdncefdc


Come usare