Il volontariato

Materie:Tema
Categoria:Italiano

Voto:

2.5 (2)
Download:1105
Data:13.09.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
volontariato_3.zip (Dimensione: 6.7 Kb)
trucheck.it_il-volontariato.doc     28 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

IL VOLONTARIATO

Molte strutture sociali che purtroppo per mancanza di fondi si trovano ad avere una carenza di personale si possono rivolgere alle associazioni di volontariato. In queste associazioni ci sono persone, spesso giovani o persone in pensione, che offrono parte del loro tempo libero gratuitamente per ragioni di solidarietà aiutando persone in difficoltà o che collaborano per la tutela della natura e degli animali o alla conservazione del patrimonio artistico e culturale, queste ultime si notano soprattutto in casi di calamità naturali come ad esempio l’alluvione di Firenze avvenuta nel 1966 o quando una petroliera affonda e libera in mare e sulle coste circostanti milioni di litri di petrolio.
Il volontariato nasce dalla spontanea volontà dei cittadini di fronte a problemi non risolti o non sufficientemente affrontati dallo stato e dalle aziende; esso può essere svolto singolarmente o all’interno di un’associazione.
Le situazioni in cui il volontario può agire sono nei confronti di famiglie bisognose di un supporto non solo economico ma a livello fisico, verso gli anziani soli e i bambini in affido in comunità alloggio, malati bisognosi di compagnia e strutture sociali per l’handicap, inoltre il volontario può offrire il suo aiuto in organizzazioni nazionali come la croce rossa, la protezione civile, l’avis o telefono azzurro, può offrire un supporto agli infermieri nell’accudire i malati, fare animazione nelle corsie pediatriche o nelle case di riposo, insegnare l’italiano e seguire i bambini stranieri nell’inserimento sociale.
Un’impostante forma di volontariato raramente considerata come tale è costituita dai tirocinei e dagli stage che vengono spesso organizzati da molte scuole superiori e dalle università, questa forma di volontariato “obbligatorio” ha un doppio scopo: consente al soggetto di imparare sul campo in lavoro per cuoi sta studiando e allo stesso tempo offre un valido aiuto alle cooperative ed aziende che accettano di partecipare al progetto.
Grazie alle molte forme di volontariato che sono presenti anche nei piccoli paesi i bisognosi non si sentono soli, sanno di potersi rivolgere a qualcuno che magari non risolverà del tutto il suo problema ma può aiutare il soggetto bisognoso ad arrivare ad una soluzione efficace ai suoi problemi.
Alcune volte però il volontario singolo che si propone di aiutare qualcuno è visto come una persona che vuole intromettersi e “ficcare il naso” nella vita e nei problemi altrui e trova difficoltà a farsi accettare per questo motivo ritengo che se si desidera fare del volontariato sia meglio affidarsi ad un’associazione.

Esempio



  



Come usare