Il valore del lavoro

Materie:Tema
Categoria:Italiano

Voto:

1.3 (3)
Download:3045
Data:06.04.2010
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
valore-lavoro_1.zip (Dimensione: 7.12 Kb)
trucheck.it_il-valore-del-lavoro.doc     25 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

IL VALORE DEL LAVORO
Il lavoro, è per me, l’espressione di sé e delle proprie potenzialità. Pero per esprimersi al massimo nel lavoro bisogna trovarne uno che ci realizzi e che ci aiuti a sentirci sicuri di noi stessi, e per farlo, bisogna conoscere sé stessi. “Conoscere se stessi è importante per scoprire l’aquila che si nasconde in ciascuno di noi e poter volare…”. La Maestra del Lavoro che è venuta da noi, ci ha raccontato che una volta, l’aquila, portando il suo uovo in volo, lo fece cadere in un pollaio. Dopo qualche settimana il piccolo aquilotto uscì dall’uovo, ma, trovandosi insieme ai pulcini, pensò di essere uno di loro. Quando l’aquilotto crebbe e le sue ali erano pronte per alzarsi in volo, lui non le uso, perché all’oscuro di poter volare e resto come i polli con cui era cresciuto, cosi morì, pensando di essere un pollo. Questo racconto deve dare un insegnamento a tutti noi: non bisogna lasciarci influenzare dagli altri, dobbiamo essere noi stessi a far emergere il meglio di noi. Bisogna lottare e non lasciarci fermare da un ostacolo nella nostra vita, perché c’è ne saranno sempre, anche più difficoltosi da superare. Bisogna appassionarsi al proprio lavoro per riuscire a trasformarlo in un piacere e non soltanto in un dovere. Il lavoro è il veicolo che ci permette di intessere relazioni sociali, che ci permette di avere una vita dignitosa e libera, come ci ha fatto capire la signora Clorinda: dignitosa perché, lavorando, si può guadagnare, e, guadagnando, si può vivere agiatamente, ma anche libera perché grazie al lavoro si possono fare delle scelte autonome. Quindi bisogna credere in sé stessi ed accettare di mettersi in gioco. C’è un detto americano che recita: “ Fai quello che ti piace, i soldi arriveranno”. Per scegliere un lavoro non bisogna guardare solo alle proposte di guadagno, ma bisogna scegliere quella che ci permette di dare il meglio di noi stessi, sentendoci realizzati. Questo non vuol dire che se si è dirigenti si debbano trascurare i lavori manuali. Non bisogna chiamare l’elettricista per ogni lampadina che si spegne… Un altro errore da evitare è che se ti si offre un lavoro fuori del paese dove vivi, per specializzarti, lo rifiuti. E’ come rinunciare al tuo sogno per paura dei rischi. Ma la vita è piena di rischi. E’ un percorso di montagna che a volte è largo, e a volte è stretto con il precipizio vicino. Non bisogna voltare le spalle ad un’opportunità, anche se rischiosa. Bisogna accettare tutte le sfide con coraggio ed impegnarsi per portare a termine ciò che è stato cominciato. Una testimonianza di tutto questo sono i Maestri del Lavoro: delle persone che hanno lavorato con impegno e con passione per almeno venticinque anni e che hanno amato il loro lavoro, perché si sono resi conto che era un servizio, prima di un dovere. Per questo bisogna impegnarsi nel lavoro, continuando a migliorare ed avventurandosi in questo percorso di montagna che ha, tra l’altro, come meta, la possibilità di realizzare noi stessi e i nostri sogni.

Esempio



  


  1. vincenzo

    temi maturità prima prova scritta liceo psicopedagogico

  2. vincenzo

    sto cercando temi per la maturità sostengo la prima prova di maturità liceo Psicopedagogico

  3. Brandywine

    You really saved my skin with this inforatimon. Thanks!

  4. saverio

    cerco spunti per una relazione


Come usare