Il richiamo della foresta Jack London

Materie:Tema
Categoria:Italiano
Download:1475
Data:02.02.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
richiamo-foresta-jack-london_1.zip (Dimensione: 4.24 Kb)
trucheck.it_il-richiamo-della-foresta-jack-london.doc     23 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

ANALISI DEL BRANO:

“UNA STRAORDINARIA IMPRESA DI BUCK”

Incredibile sono state scoperte la straordinarie imprese del mitico cane Buck, protagonista del romanzo: “Il richiamo della foresta” di Jack London (1876-1916).
In una delle sue avventure, riesce a salvare la barca con a bordo il suo padrone Thornton e i suoi soci: Hans e Pete.
Infatti, Thornton & co., stavano cercando di manovrare un’ imbarcazione rudimentale in un punto delle rapide, molto vicino ad una cascata. In quel momento Buck, stava invece seguendo con lo sguardo, dalla riva, lo svilupparsi della vicenda. Ma ad un certo punto, la barca di rovescia, così subito il cane decide di tuffarsi per salvare il suo padrone, Hans e Pete.
Nuota persino controcorrente con tutte le sue forze, ma la prima volta viene trasportato dalla corrente, così esce dall’acqua e si rituffa, i suoi padroni riescono ad agganciargli una corda, in modo che li traini. Alla fine riesce a salvarli, ma al costo di tre costole rotte.
Il libro è ambientato negli Stati Uniti durante la "caccia all'oro", periodo che London ha vissuto anche in prima persona, essendo stato un cercatore d'oro.Il libro narra la storia di Buck, un sambernardo di quattro anni rubato al suo padrone, un giudice di San Francisco, e portato nelle fredde terre del Klondike, per essere usato come cane da traino per le slitte dei cercatori d'oro. Buck venne venduto a diversi proprietari, con i quali conobbe la fatica, provati dai cani da slitta, e i combattimenti con i altri cani e lupi; dovette anche lottare continuamente per la sopravvivenza all'interno del branco, facendo riemergere il suo istinto naturale. Tutto questo finisce quando però il cane viene salvato da Thornton , un uomo che lo tratta con affetto e rispetto. Buck si affeziona molto al suo padrone, e con lui condivide le sue avventure legate alla ricerca dell’oro e gli salva la vita più volte. Dopo la morte di Thornton, Buck cede al richiamo della foresta e scappa con un branco di lupi.
Il brano appartiene al genere del romanzo d’avventura, sviluppatosi soprattutto in Europa nell’800. Alcuni brani, che per esempio fanno parte del genere d’avventura sono: “Robinson Crusoe” di D. Defoe, “Sandokan” di E. Salgari e Zanna Bianca dello stesso London. Alcune caratteristiche peculiari del romanzo d’avventura sono i luoghi esotici o comunque lontani, il creare suspence ed i personaggi stereotipati. In questo brano viene ovviamente è trattato il tema del rapporto uomo-animale, e in particolare il tema dell’amicizia tra cane e padrone.
In questo brano si può trovare un’unica macrosequenza, divisibile in altre tre sequenze narrative dinamiche: la prima quando Buck si getta in acqua, la sseconda quando viene trasportato dalla corrente e la terza quando salva i padroni, che decidono di accamparsi.il narratone nel brano è onnisciente, la narrazione è in terza persona, quindi c’è la focalizzazione esterna.
Sia il brano che il romanzo mi sono piaciuti molto, lo consiglio a tutti.

DE MARTINO FRANCESCO A.S. IIE

Esempio



  



Come usare