I Malavoglia - Giovanni Verga

Materie:Riassunto
Categoria:Italiano
Download:209
Data:22.02.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
malavoglia-giovanni-verga_5.zip (Dimensione: 3.28 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_i-malavoglia--giovanni-verga.doc     21 Kb



Testo

Capitolo1

Il romanzo è ambientato nella società arcaica di Aci Trezza, un piccolo paese di pescatori in provincia di Catania, dove viveva la famiglia dei Toscano, nota col soprannome “Malavoglia”, nato per antifrasi, infatti, al contrario, si trattava di persone laboriose e con buona volontà. Colui che deteneva il potere assoluto era padron ‘Ntoni, “il dito grosso”, vedovo avveduto e saggio, uomo onesto e grande lavoratore che all’interno della famiglia godeva di suprema e indiscussa autorità. Aveva un figlio, Bastiamazzo, anche lui pescatore, e dal suo matrimonio con Maruzza, detta “la Longa”, erano nati cinque figli. Padron ‘Ntoni era proprietario della casa del nespolo chiamata così perché nel cortile vi cresceva l’albero omonimo e conquistata con fatica e tanto lavoro, e della Provvidenza, la barca con cui la famiglia provvedeva al sostentamento. Nel 1863 il maggiore dei nipoti ‘Ntoni, esteriormente spavaldo e maturo ma in realtà molto debole, all’età di venti anni fu chiamato per il servizio militare come marinaio. Il giovane, però, non aveva nessun elemento negativo sul piano fisico per essere esonerato dalla leva. La sua partenza, oltre a provocare la sofferenza, la commozione e il turbamento dell’intera famiglia, creò anche una situazione difficile dal punto di vista economico: vennero, infatti, a mancare giovani braccia al lavoro familiare.
Alla partenza del ragazzo si aggiunse la scarsa annata ad aggravare la situazione: bisognava, allora, trovare un sistema “per menare avanti la barca”. Fu così che padron ‘Ntoni comprò a credito dello zio Crocifisso una partita di lupini, per poi rivenderli altrove con la barca a prezzo maggiorato. Una sera Bastianazzo, accompagnato da Menico, partì per il commercio dei lupini, con condizioni temporali sfavorevoli, infatti, il cielo era ricoperto di nubi nere e il mare agitato che la Provvidenza non avrebbe sopportato.

Esempio



  



Come usare