I dolori del giovane Werther

Materie:Scheda libro
Categoria:Italiano
Download:204
Data:11.04.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
dolori-giovane-werther_12.zip (Dimensione: 4.9 Kb)
trucheck.it_i-dolori-del-giovane-werther.doc     29 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

RECENSIONE
I dolori del giovane Werther, di Johann Wolfgang Goethe, ed. Mondadori, 1774, pp.187, 4,60€.

Il libro di Johann Wolfgang Goethe “I dolori del giovane Werther” è un romanzo di tipo epistolare e la trama c’è data dalla corrispondenza che il giovane Werther intrattiene con il suo amico Wilhelm; le lettere non sono state scritte giorno per giorno e, alla fine del libro, subentrano addirittura dei commenti dell’autore, che integrano i frammenti e le poche lettere rimaste.La narrazione è chiara e scorrevole,affascinanti e suggestive sono le immagini con cui il poeta descrive i luoghi in cui è ambientata la vicenda e i personaggi con cui viene a contatto,carichi di poesia e di gran fascino.
La storia, ambientata nella seconda parte del ‘700, ha come sfondo sociale città ancora semifeudali in cui la borghesia intellettuale, di cui faceva parte Werther, cercava non senza difficoltà di emergere. Werther si trasferisce dalla sua città in un piccolo paesino di campagna chiamato Waldheim, nelle sue lettere racconta all’amico i vari personaggi che incontra durante il suo soggiorno.Egli non ha un’occupazione, gira a cavallo in cerca d’angoli di natura particolarmente seducenti che possano ispirare i suoi quadri.Nel corso di una festa conosce per caso Lotte, una stupenda fanciulla figlia del podestà di cui s’innamorerà follemente. Werther è affascinato dalla dolcezza e dalla vivacità della ragazza che però è già promessa ad un ragazzo di nome Albert. Werther lo conosce e lo frequenta ricevendo da lui dimostrazioni d’amicizia.
Tormentato da un sentimento che non potrà essere corrisposto,Werther decide di abbandonare il paese e di non rivedere più Lotte. Werther accontenta quindi la madre che vuole per lui una brillante carriera di funzionario a corte e accetta di lavorare presso l’ambasciatore.Emergono ora le insoddisfazioni per un lavoro noioso, per le incomprensioni con il suo superiore alle quali si aggiungono le ottusità dei pregiudizi sociali. Werther, quindi, abbandona il lavoro e si trasferisce in casa di un nobile che lo stima e lo rispetta e non gli affida compiti noiosi.Anche questa compagnia si rivela insopportabile e con una scusa se ne allontana.
Senza un lavoro torna ad abitare vicino a Lotte,passando le sue giornate girovagando per le campagne.Dopo aver rivisto Lotte cresce dentro di se l’amore per la ragazza e allo stesso tempo anche la disperazione nel vedere la sua amata sposata con Albert.Inizialmente Werther frequenta assiduamente la casa della ragazza ricevendo amicizia da entrambi, ma il suo carattere cambia gradualmente e i suoi sentimenti per Lotte appaiono evidenti.Nonostante il suo comportamento sempre corretto, Albert invita Lotte a diradare le visite dell’amico e da questo momento Werther comincia a maturare il desiderio di morire e questo diventa il suo unico pensiero per giorni.
“Certe volte non capisco come un altro possa averla cara,abbia il diritto di averla cara,mentre io amo lei,unicamente,così dal profondo,così pienamente,e non conosco e non so e non ho altro che lei.”
Dopo l’ultima visita a Lotte ,durante la quale la lettura dei canti dell’Ossian lo spinge a baciarla impetuosamente,egli torna nella sua stanza e prepara tutto per il suicidio.Manda un servo da Albert e si fa prestare le sue pistole,scrive una lettera all’amata e una a Wilhelm ed allo scoccare della mezzanotte si spara alla testa.La sua agonia dura alcune ore e dopo la morte viene sepolto in un angolo del cimitero, dove lui desiderava riposare.
Nel racconto il tono drammatico prevale su quello puramente descrittivo e l'uso del discorso indiretto su quello diretto. Il tono è semplice e puro come le passioni che sono rappresentate. I tempi non sono molto lenti; a volte il ritmo diviene incalzante per far sì che il lettore comprenda il susseguirsi di passioni e sentimenti.
Attraverso i rapporti con i vari personaggi si delinea la personalità solitaria di Werther,del genio incapace di vivere come gli altri perché irrimediabilmente superiore. La sua sensibilità e la sua intelligenza non riescono a superare la sua personalità che vede la morte come alternativa ad un mondo estraneo a lui.
Nell’animo di Werther la passione, il sentimento e la ragione coincidono e spesso si confondono tra loro. Nel corso di tutto il romanzo possiamo osservare come il giovane parta da una situazione governata dalla ragione e a causa di un sentimento amoroso molto forte e vissuto con intensa passione, egli si lasci sfuggire di mano ogni cosa, raggiungendo il vertice della pazzia e la tragica conclusione del suicidio.
Werther stesso si rende conto della passione che lo travolge, ma si sente impotente davanti a ciò, non ha nessun mezzo per fermarla.
Nel suo percorso, il giovane abbandona completamente la ragione, definendo, con aria di disprezzo, “benpensanti” tutti coloro che non comprendono il travolgimento delle passioni (ne è un esempio il dialogo con Alberto, che dichiara: “…un uomo travolto dalle passioni perde ogni governo di sé, e può essere considerato come un ubriaco o un pazzo…” E il giovane Werther replica: “… io mi sono ubriacato più di una volta, le mie passioni non sono mai state molto lontane dalla pazzia; eppure non mi pento né di questo né di quello…”).

Esempio



  



Come usare