Ed è subito sera, Quasimodo

Materie:Appunti
Categoria:Italiano
Download:316
Data:28.05.2007
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
e-subito-sera-quasimodo_3.zip (Dimensione: 2.63 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_ed-+     20.5 Kb



Testo

ED è SUBITO SERA
Salvatore Quasimodo nato a modica nel 1901 è un poeta il cui percorso umano e letterario si è snodato tra la Sicilia e la lombardia.nel 1959 gli venne conferito il premio nobel per la letteratura e morì a Napoli nel 1968.
È una poesia concisa (concisione dell’espressione) ed il significato di ogni singola parola entra in unione l’un con l’altra.
Nel primo verso il tema è la solitudine dell’uomo nel secondo verso è trafitto, parola che ha una ambivalenza 1°) raggio di sole= luce= calore= alla vita raggio 2°) raggio di sole= ferito da un raggio di sole= porta.
Tra il 2° e 3° verso il tema è la morte il poeta utilizza una separazione ma anche la “e” congiunzione copulativa che mette in relazione il raggio che trafigge come una freccia ed è subito sera che ha come significato vecchiaia, morte, fine di una vita.
Illusione, precarietà della illusione stessa, senso dell’infinito, della morte, non viene descritta la natura come veramente appare.
Si inspira a “mattina” di ungaretti scritta a santa maria in piena guerra mondiale

Esempio



  



Come usare