Don Chisciotte

Materie:Appunti
Categoria:Italiano

Voto:

2.5 (2)
Download:1511
Data:04.01.2010
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
don-chisciotte_6.zip (Dimensione: 8.63 Kb)
trucheck.it_don-chisciotte.doc     32 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

I mulini a vento e l’attacco ai frati.
Trama
Sancho Panza e Don Chisciotte videro più di trenta mulini a vento, che Don Chisciotte identificava come giganti contro cui combattere. Nonostante il suo fedele scudiero, Sancho Panza, cercò di convincere il suo signore che si trattava solo di mulini a vento, costui prense la rincorsa verso i suoi nemici e vi si avviò , in groppa al vecchio e malandato Ronzinante. Ma appena si avvicina la sua lunga lancia a una pala di un mulino, questa , con la forza datale dal vento, scaraventò Don Chisciotte e il suo ronzino a terra. Lì accorse subito Sancho Panza preoccupato e ricorda al cavaliere che il sua avvertimento sarebbe stato valido. Don Chisciotte dà la colpa della sua mancata vittoria al mago Frestone. Infine Don Chisciotte e Sancio Panza si allontanarono dal campo di battaglia verso il passo Lapice. Questi si rifugiarono in un bosco, qui Sancho Panza mangiò e dormì tranquillamente mentre don Chisciotte non dormì ne mangiò pensando continuamente alla sua amata come facevano i cavalieri erranti. Il giorno seguente mentre camminavano videro in lontananza due frati che don Chisciotte lì scambiò per due sequestratori di una donna che in verità si stava avviando in India da suo marito. Don Chisciotte non pensandoci due volte attaccò il primo frate. L’altro vedendo cosa stava accadendo saltò a cavallo della mula e se ne andò. Con i due frati benedettini c’erano anche due servi i quali picchiarono Sancho panza quando videro che lui stava togliendo i vestiti al frate in segno di vittoria. Intanto il frate che era stato attaccato da don Chisciotte riuscì ad alzarsi e a saltare sulla sua mula. Il protagonista andò a vedere se quella donna era stata proprio sequestrata. Contemporaneamente i due frati scapparono facendo segni della croce come se fossero perseguitati dal diavolo.
Prologo
Don Chisciotte, un uomo di campagna. si ritiene legittimo successore dei cavalieri erranti medievali, sui quali ha letto moltissimo. Ormai sogna soltanto la sua nobile dama Ducinea, per la quale combatterà le sue battaglie. I suoi sogni sono però bruscamente interrotti dal suo vicino Sancho Panza Don Chisciotte lo nomina immediatamente suo scudiero e insieme a lui parte per avventure cavalleresche di guerra e amore.
Complicazione
Quando don Chisciotte scambia i mulini a vento per giganti e quando scambia i frati benedettini per sequestratori.
Nodo
Quando don Chisciotte attacca i mulini a vento e viene scaramentato a terra dalle pale del mulino; e quando don Chisciotte attacca il frate e a causa di questo Sancho viene picchiato dai servi.
scioglimento
quando don Chisciotte e Sancho si dirigono verso il bosco e vanno a riposare. Nella seconda vicenda quando i frati se ne vanno facendo i segni della croce andandosene.
Narratore: Il narratore è lo stesso autore. Egli è esterno alla storia lo si capisce perché non narra mai in prima persona ma in terza persona ad esempio quando dice”e, così dicendo, diede di sprone al suo cavallo ronzinante, senza badare a quello che il suo scudiero Sancho ….” di conseguenza il narratore è anche onnisciente cioè che sa tutta la storia ma non la racconta e non anticipa nulla.
Punto di vista: E’ a focalizzazione zero perché il narratore è onnisciente ed esterno.
Spazio: La vicenda si svolge in luoghi aperti che fanno da sfondo alle vicende narrate. Nelle due avventure si trovano in strada, in aperta campagna e nel bosco quindi i luoghi sono naturali, reali in quanto sono realmente esistiti.
Tempo I fatti narrati si inseriscono in un periodo di tempo non definito. In quanto non è specificato il momento in cui è avvenuto un fatto. L’autore scrive in un epoca diversa da quella del romanzo; dunque il tempo della narrazione non corrisponde al tempo della storia; infatti è stato scritto nel 1600 ma l’autore l’ha ambientato nel 1400.
Il registro: il registro è medio cioè colloquiale, lo si capisce ad esempio nella frase”e, così dicendo, raccomandandosi ardentemente alla sua dama Dulcinea…..”
I personaggio
Il protagonista è don Chisciotte L’uomo è talmente affascinato dal mondo fantastico descritto nelle sue letture da perdere la ragione: decide di diventare cavaliere errante e di girare il mondo per difendere i deboli e far trionfare la giustizia. Cambia il suo nome nel più altisonante don Chisciotte de la Mancia, monta a cavallo del suo ronzino e parte all’avventura
L’aiutante è sancho panza era un ingenuo contadino che don chisciotte fa diventare scudiero con la promessa che sarebbe diventato re di un'isola
L’oggetto desiderato è la dama Dulcinea

Esempio



  



Come usare