Il ritratto di Dorian Gray, cap XVI

Materie:Traduzione
Categoria:Inglese

Voto:

2 (2)
Download:295
Data:24.04.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
ritratto-dorian-gray-cap-xvi_1.zip (Dimensione: 4.12 Kb)
trucheck.it_il-ritratto-di-dorian-gray,-cap-xvi.doc     27 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

CAPITOLO 16

“ Una faccia senza un cuore”

“Cerchi di essere buono?” disse Lord Henry. “Non dirmi questo, tu sei meraviglioso così come sei: per favore non cambiare”. Le sue lunghe e bianche dita giocavano con un fiore sul tavolo. Era primavera a Londra e i due amici stavano cenando a casa di Lord Henry.
Dorian Grey agitò le dita. “No Henry, ho fatto troppe cose cattive nella mia vita e adesso devo cambiare. Ho iniziato la mia buona vita ieri, in campagna”.
“Mio caro ragazzo” sorrise Lord Henry “tutti possono essere buoni in campagna. Non c’è niente da fare in campagna, così è impossibile fare qualcosa di brutto. Ma dimmi come hai cominciato la tua buona vita?”.
“C’era una ragazza in un villaggio. Una ragazza davvero bella, un’onesta ragazza di campagna. Lei mi amava, ed era pronta a venire con me ieri ma io ho detto di no. Mi sono rifiutato di distruggere la sua giovane vita e l’ho lasciata onesta così come l’ho trovata”.
Lord Henry sorrise “Tu l’hai lasciata con il cuore spezzato vorrai dire. Come può essere felice con un ragazzo di campagna dopo che ha conosciuto te?”.
“No Henry” pianse Dorian. “Non sai mai essere serio? Mi dispiace avertelo raccontato adesso. Ma parliamo di altre cose. Che succede a Londra?”.
“Oh, la gente sta ancora parlando del povero Basil e di come lui si scomparso. Non so perché ma ci sono un sacco di altre cose di cui parlare – mai moglie è scappata con un altro uomo, Alan Campbell si è suicidato…”.
“Cosa pensi sia successo a Basil?” chiese Dorian lentamente.
“Non ho idea” rispose Lord Henry “la polizia inglese dice che Basil è andato a Parigi col treno di mezzanotte il 9 novembre ma la polizia francese dice che non è mai arrivato a Parigi. Se Basil vuole nascondersi, davvero non m’importa. E se è morto, non voglio pensarci. La morte è la sola cosa che mi spaventa – la odio”.
“Henry la gente non dice che Basil è stato ucciso?” disse Dorian.
“Alcuni giornali dicono così” replicò lord Henry “ma chi vorrebbe uccidere il povero Basil? Non era abbastanza bravo da avere nemici”.
“Casa dirai Henry se ti dicessi che io ho ucciso Basil?” chiese Dorian. E guardò il suo amico attentamente.
Lord Henry sorrise “no mio caro Dorian, l’omicidio no ti soddisferebbe. A te piacciono differenti tipi di piacere. E non faresti mai niente di cui non possa parlare dopo cena”. Egli alzò la sua tazza di caffè. “Cosa è successo al bel quadro che Basil ti ha dipinto? Non l’ho visto per anni. Non dirmi che è stato rubato? Che peccato!”.
“Oh, a me non piaceva davvero” disse Dorian “preferisco non pensarci” per un po’ i due uomini rimasero in silenzio poi l’uomo più anziano tornò alla sua sedia e guardò Dorian con gli occhi mezzi chiusi “dimmi come fai a mantenere la tua giovinezza
manca un rigo di pag 52
io sono solo 10 anni più grande di te e sembro un vecchio. Non sei cambiato dal giorno in cui ti ho incontrato la prima volta. Che fantastica vita che hai!”.
“Si” disse Dorian “è fantastico Henry ma ho intenzione di cambiarla adesso. Non conosci niente di me”.
Il suo amico sorrise “non puoi cambiare con me Dorian. Noi resteremo sempre amici”.
Dorian si alzò “sono stanco stanotte Henry devo andare a casa. Ci vediamo domani. Buonanotte”.
Davanti alla porta si fermò per un momento, poi si voltò e uscì senza una parola.

Esempio