Internet: storia e caratteristiche

Materie:Appunti
Categoria:Informatica
Download:281
Data:07.05.2007
Numero di pagine:6
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
internet-storia-caratteristiche_2.zip (Dimensione: 9.85 Kb)
trucheck.it_internet:-storia-e-caratteristiche.doc     43.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Internet in genere
Internet ha portato nella vita dell’uomo grandi cambiamenti, grazie ad esso infatti tutte le persone in qualsiasi parte del mondo possono comunicare tra di loro e scambiarsi informazioni e dati; non è solo una rete in serenale ma nello specifico è una rete di reti dove ci sono milioni di collegamenti che permettono di metterei in comunicazione un gran numero di computer.

Non solo internet ha riguardato la sfera tecnologica ma è entrato a far parte della vita di tutti i giorni degli utenti con l’utilizzo della posta elettronica, delle chat, dell’e-commerce (merce a domicilio acquistata sulla rete) e con servizi sempre più efficienti anche per le banche o per i pagamento di tasse. Con alcuni programmi si può addirittura telefonare via internet (vedi Skipe) o creare una video conferenza attraverso l’utilizzo di web e microfoni.

Soprattutto le aziende devono ringraziare molto internet perché attraversale video conferenze le riunioni di aziende che hanno più sedi sparse nel mondo possono essere fatte senza dispendio di denaro, i lavoratori possono anche lavorare da casa invece che andare in ufficio (telelavoro) e insieme a molte università permettono anche di frequentare corsi di studio per gli studenti e di aggiornamento per i lavoratori senza recarsi in luoghi particolari.

La storia di Internet
Le origini di internet risalgono agli anni ’60 quando gli Stati Uniti diedero il compito ad un’agenzia chiamata ARPA di sviluppare una rete capace di collegare i computer utilizzati a scopo militare tra di loro, la rete ARPANET. Di anno in anno si susseguirono gli utilizzi di questa rete nelle diverse università sia dello stesso paese che di paesi differenti; nel 1983 tutte le macchine connesse ad ARPANET iniziarono ad usare il protocollo TCP/IP mentre all’inizio degli anni ’90 ARPANET lasciò il posto all’attuale Internet.

Iniziarono a svilupparsi grandi reti di computer connessi tra di loro, con modem e connessioni sempre più efficienti e rapide finchè alcuni ricercatori informatici svilupparono un protocollo per condividere file, immagini e documenti sia testuali che multimediali. Da questo nasce l’ipertesto, ovvero un insieme di documenti in cui si possono inserire elementi non solo testuali ma anche foto, filmati e suoni insieme a dei link, che sono dei collegamenti che permettono di passare da un file all’altro anche in maniera non sequenziale. I documenti ipertestuali sono basati sull’HTML, ovvero un linguaggio di programmazione fatto da codici che permettono di costruire una pagina grafica.

Di conseguenza a questo nel 1991 fu introdotta una nuova architettura WWW (world wide web), questa viene abbreviata in Web viene solitamente associato a questa espressione Internet anche se in realtà sono due cose diverse: Internet è l’infrastruttura e la tecnologia che permette a più computer di collegarsi tra di loro mentre il Web è un servizio che consente di organizzare tutte le informazioni esistenti negli archivi e le rende disponibili.

Intranet ed Extranet
Intranet ed Extranet sono due tecnologie diffuse nelle aziende che utilizzano la rete Internet per connettere i vari computer all’interno e all’esterno dell’azienda stessa.
La rete Intranet viene applicata alla rete interna aziendale e ha lo scopo di far condividere ai dipendenti della stessa azienda le risorse disponibili e anche mettere in comunicazione colleghi di lavoro lontani geograficamente. Le reti Intranet utilizzano gli stessi protocolli della rete Internet e le aziende di grandi dimensioni permettono ai propri dipendenti di accedere ad internet attraverso appositi computer i firewall che filtrano tutti i messaggi che entrano ed escono nella rete aziendale, questo per garantire la sicurezza dei proprio archivi.

La rete Extranet serve a collegare l’azienda con operatori al di fuori di essa, quindi con clienti, fornitori e altre aziende, tutti utenti che si trovano a lavorare non in azienda. Extranet può essere utilizzata per lo scambio di documenti elettronici, distribuzione di cataloghi e presentazione di prodotti, collaborazioni di progetti.

• Cos’è il DSN? È un servizio utilizzato per la traduzione degli indirizzi IP in nomi di domini. Questo servizio è alla base della diffusione di internet. In pratica un nome host o un indirizzo internet vengono tradotti in un indirizzo numerico di tipo indirizzi IP. Il servizio permette così di utilizzare i nomi e le parole di uso comune per ricercare ad esempio un sito internet. (esempio 194.20.158.101 è uguale se si scrive www.corrieredellasera.it)
• Cos’è un dominio? Il dominio individua l’ente, l’azienda o l’organizzazione a cui il computer si collega. A seconda della parte finale si distinguono i vari tipi di dominio:
- domini di primo livello (.com o .it che contraddistingue il sito di proprietà dell’ utente che lo ha creato);
- domini di terzo livello (contraddistinguono i siti appartenenti ad utenti che hanno utilizzato altri siti che permettono loro di pubblicare cioè che l’utente vuole ma il nome deve sempre contenere il sito principale ovvero www.nometuo.altervista.it o www.xoomer.alice.it/nometuo ).
Ci sono vari tipi di sigle che identificano i gruppi di enti e aziende e questi sono:
- com (organizzazioni commerciali - aziende);
- org (organizzazioni non commerciali – aziende no profit);
- edu (università e scuole);
- gov (organizzazioni governative – www.finanze.gov);
- mil (organizzazioni militari);
- int (organizzazioni internazionali)
- net (risorse di rete).

Si può identificare anche l’origine del sito:
- it (Italia);
- fr (Francia);
- de (Germania);
- jp (Giappone).

• Cos’è un browser? Il browser è un programma che serve per visualizzare le pagine presenti in Internet, utilizza l’HTML e le pagine scritte in questo formato sono memorizzare con l’estensione .htm o .html. Solitamente questi sono programmi gratuiti che si possono scaricare da internet e sono gestiti dal protocollo http.
• Quanti browser conosci? I browser più diffusi oggi sono: Microsoft Internet Explorer, Mozilla Firefox, Opera, Netscape.
• Cos’è un provider? Un provider è un servizio che consente la connessione ad internet.
• Cos’è l’URL? È una sequenza di caratteri che identifica l'indirizzo di una risorsa in Internet, come un documento o un'immagine.
• Quali sono i servizi di Internet? I servizi di Internet sono:
- La posta elettronica (con le e-mail gli utenti possono mandare messaggi ad altri utenti in modo rapido con un costo minimo o addirittura assente se si è registrati con un indirizzo di posta gratis, per poter utilizzare la posta elettronica è necessario avere una casella di posta (mailbox) e le operazioni di ricezione e invio di posta sono eseguiti da programmi appositi come Outlook Express. Il vantaggio è che ogni utente ha una casella di posta personale contraddistinta da un username e una password per poter utilizzare il servizio);
- La mailing list (è un servizio che permette di inviare delle e-mail a più utenti nello stesso momento su uno stesso server di posta , solitamente è formata da un indirizzo di posta elettronica e permettono ad ogni singolo utente di comunicare con tutti gli altri utenti insieme);
- Il trasferimento di file (questa operazione prende il nome di download e si avvia quando un utente inizia a scaricare un file da un altro utente mentre l’operazione con cui si mandando i proprio file ad un altro utente prende il nome di upload; il servizio che permette di scaricare i file è l’FTP);
- Le chat (con questo termine si indica un gruppo di utenti che in tempo reale possono conversare con tra di loro, a differenza dei forum o delle mailing list, i messaggi che vengono mandati vengono subito letti e la risposta è immediata a seconda della volontà dell’utente);
- I forum (sono spazi elettronici che possono essere usati per dibattiti di argomenti generali, per far parte di un forum bisogna registrarsi con un username e possono essere crearti con provider che permettono la loro creazione gratis);
- Le videoconferenze (per mezzo di una web e di un microfono persone in più parti del mondo possono vedersi e sentirsi anche trovandosi in luoghi completamente diversi, l’alternativa a questa è l’audioconferenza che riguarda lo scambio di soli messaggi vocali);
- I blog (sono degli spazi creati per raccogliere qualsiasi tipo di informazione sia personale che aziendale, possono essere utilizzati da gente comune che parla della propria vita, da giornalisti o aziende che parlano del proprio lavoro, può avere diverse forme grafiche e scopi e ci sono alcuni siti che offrono la loro creazione gratuitamente);
- L’E-learning (è lo studio via internet, permette alle università e alle scuole di creare dei corsi virtuali dove lo studente può scegliere i tempi più adatti per seguire le lezioni).
• Quali virus conosci? I virus sono dei programmi costruiti con lo scopo di infettare e rendere alterato il funzionamento degli altri pc, non esiste un modo per distinguere un programma normale da un programma infettato l’unico modo per proteggere il proprio computer è avere un programma di antivirus come Avast o Norton che li identificano e cercano di eliminarli. Esistono vari tipi di virus e questi sono:
- Virus che provocano infezioni sui file (hanno estensione .Com o .Exe e vengono caricati nella memoria del pc quando viene eseguito un programma, sono solitamente inseriti nelle e-mail);
- Virus di avvio che attaccano il sistema e in particolare il boot-record del disco, cioè il blocco del disco che contiene le informazioni sull’avvio del pc);
- Virus per le macro (sono dei virus che provocano dei malfunzionamenti nei programmi Office);
- Cavalli di troia (sono programmi all’apparenza normali che però possono distruggere i file sul disco o l’intero disco stesso);
- Virus worm (sono programmi che hanno la caratteristica di diffondersi velocemente sulla rete di computer e in internet);
- Spyware (programmi che vengono mandati in esecuzione quando l’utente naviga in internet in modo che quando l’utente si collegherà successivamente alla rete sul video compariranno messaggi pubblicitari e collegamenti ad altri siti);
- Malware (simili a quelli precedenti inviano pubblicità non richieste e aprono finestre pop-up sullo schermo modificando la pagina iniziale del browser).

Esempio