Inserimento di un nodo in una lista legata semplice

Materie:Appunti
Categoria:Informatica

Voto:

2.5 (2)
Download:49
Data:20.09.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
inserimento-nodo-lista-legata-semplice_1.zip (Dimensione: 8.77 Kb)
trucheck.it_inserimento-di-un-nodo-in-una-lista-legata-semplice.doc     46 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

INSERIMENTO DI UN NODO IN UNA LISTA LEGATA SEMPLICE
Il nuovo nodo che verrà creato, dovrà essere inserito nella LLS, tra il 3° e 4° nodo.
SIMULAZIONE:

Lista legata semplice l1 formata da 6 elementi: Stato S0.

Creazione del nuovo nodo:
Stato S1.
Con il puntatore q, arrivo a puntare il 3° elemento, quindi q assume il valore 17 (q=17);
q=17
Stato S2.
Adesso salvo in una variabile, di tipo puntatore, l’ indirizzo contenuto nel campo “puntatore” del 3° elemento puntato da q (in questo caso 21).
d (variabile d’appoggio di tipo puntatore)
Stato S3.
Ora nel campo “puntatore” del 3° nodo, puntato da q, inseriamo l’ indirizzo di memoria del nuovo nodo creato, per far si che il puntatore, dopo aver puntato il 3° elemento della lista punti al nuovo nodo inserito.

Stato S4.
Adesso occorre effettuare un ultima “saldatura” per far si che il nuovo nodo sia inserito nella lista. Nel campo puntatore del nuovo nodo inserisco infatti l’indirizzo che abbiamo salvato nella variabile d’appoggio d(21), in questo modo il puntatore dopo aver puntato al nuovo nodo inserito, punterà al nodo di indirizzo 21.

Stato S5.
FORMALIZZAZIONE MATEMATICA:
D: l0 / l0 = 6n (6n = Numero di nodi che compongono la lista)
f : Esegue: l0 + n’ / 3n < n’ < 4n (n’ = nuovo nodo creato)
C: Restituisce: l0 / l0 = l0 + n’ / 3n < n’ < 4n
ELENCO DELLE OPERATIVITA’
< INIZIO>
1) Considero la lista l1
2) Creazione del nuovo nodo
3) Con un ciclo faccio puntare il puntatore q al 3° elemento della lista
4) Esco dal ciclo
5) Salvo l’indirizzo contenuto nel campo puntatore del 3° elemento della lista in una variabile di appoggio (d) di tipo puntatore
6) Inserisco nel campo puntatore del 3° elemento della lista l’ indirizzo di memoria del nuovo nodo creato
7) Inserisco nel campo puntatore del nuovo nodo L’ indirizzo di memoria salvato precedentemente nella variabile di appoggio d
G. N. S.

Esempio