Informatica

Materie:Appunti
Categoria:Informatica

Voto:

1 (2)
Download:104
Data:27.04.2005
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
informatica_7.zip (Dimensione: 5.1 Kb)
trucheck.it_informatica.doc     25.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Gianlupo Borgogelli
www.gianlupo.it
Informatica

Modello: è un’astrazione. Data una situazione (s) del mondo reale e un problema da risolvere in essa, definiamo modella della situazione, relativo al problema in esame una rappresentazione più semplice di S che contenga tutti e solo gli elementi che si ritengono soggettivamente determinanti per la soluzione del problema.

Calcolo proposizionale: è un sistema formale in cui vengono manipolate espressioni contenenti proposizioni e connettivi.
Proposizione: è un’affermazione che esprime senza ambiguità affermazioni che sono solo vere oppure solo false, e che in generale assumono una struttura del tipi:“il tale oggetto possiede questo attributo”.
Esempio: il N.3 è un numero primo (proposizione).Domani forse pioverà (non è proposizione.
Connettivi: è una specie di operazione che agisce su una o più proposizioni.

Calcolatore elettronico: il primo nasce nel 1946 (Von Neumann), ed è costituito da valvole. Il primo calcolatore era formato da 18000 valvole e occupava una stanza di 30 m2.
Il calcolatore elettronico esegue le istruzione in modo sequenziale, cioè uno alla volta.

Ram: Memoria primaria (costituita da una piastrina con dei circuiti integrati).
Bit: è l’unità di misura dell’informazione, serve a costruire dei caratteri: i byte = 8bit.
PSTN: Public swetching telephone network.
Modem: Modulatore – Demodulatore.

Lan: Local Area network
Wan: Wide = internet
Back Bowe: dorsali → collegamenti importanti.

Memoria centrale: è un dispositivo in grado di memorizzare e conservare i dati. Ciascuna locazione è individuabile tramite un indirizzo ed essa può contenere quantità predeterminate di informazione detta word. Su ogni locazione possono essere effettuate solo due operazioni: lettura (read) e scrittura (write)
CPU: Unità Aritmeticologica (ALU). E’ un dispositivo capace di eseguire le operazioni aritmetiche,logiche e di “confronto” sui dati prelevati dalla memoria. E’ una calcolatrice automatica a cui di volta in volta vanno forniti gli operandi e il codice dell’operazione da effettuare e che produce un risultato coerente con gli ingressi.

Unità di controllo: È un dispositivo che controlla e gestisce tutte le altre unità del calcolatore durante l’esecuzione del programma. Più precisamente formato da: 1 Una rete di decodifica in grado di interpretare il codice dell’istruzione. 2 Una rete di controllo che genera la successione di comandi relativi all’istruzione considerata, in base all’uscita del decodificatore. L’unità di controllo e la Alu colloquiano con la memoria locale che è formata da alcuni dispositivi di memorizzazione detti registri.
Possiamo quindi distinguere: 1 Uno o più registri operativi detti accumulatori, che supportano il flusso delle informazioni da e verso la memoria, e sono il riferimento delle operazioni eseguite da Alu. 2 Registro istruzioni (IR) che contiene le istruzioni da eseguire. 3 Contatore di programma (PC) Program Counter. Il PC è di fatto un contatore di istruzioni, punta ad una zona di memoria dove si trova la prossima istruzione. 4 registro di stato (ST) che contiene le informazioni relative agli stati che la CPU attraversa per eseguire ogni istruzione. Tutte le attività del sistema sono regolate dal “clock” che fornisce la temporizzazione di base per la generazione di comandi.
L’intervallo tra due segnali successivi del clock definisce un passo elementare di funzionamento. In modo intuitivo si può pensare che nel momento in cui si sta elaborando un programma la Cpu deve conoscere istante per istante: 1 Quali istruzioni stà eseguendo. 2 I dati su cui operare 3 Dove sono questi dati. 4 Dove si trova memorizzata la prossima istruzione che dovrà essere eseguita. Inoltre dato che l’esecuzione di un istruzione non è istantanea ma è formata da una sequenza di piccoli passi, la CPU dovrà “ricordare” la fase in cui si trova e lo stato delle risorse a sua disposizione. L’esecuzione istantanea può essere vista come la successione di due fasi:

Fase di preparazione(fetch): durante la quale il governo preleva dalla memoria l’istruzione da eseguire e la interpreta, formando i segnali di comando al resto del sistema.

Fase di esecuzione (executed): durante la quale il governo controlla l’esecuzione dell’istruzione. Nella fase di Fetch l’istruzione da eseguire viene prelevata dalla memoria indicata dal Program Counter e porta nel registro l’istruzione.
Nella fase di executed il codice dell’istruzione viene decodificato e trasmesso alla rete di controllo che emetterà gli opportuni comandi per l’esecuzione. Sempre in questa fase il program c. si modifica puntando all’istruzione successiva.

Esempio