gergo del Computer (dalla A alla Z)

Materie:Appunti
Categoria:Informatica
Download:273
Data:19.06.2000
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
gergo-computer_1.zip (Dimensione: 486.19 Kb)
trucheck.it_gergo-del-computer-(dalla-a-alla-z).doc     637.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

ASCII: Il termine ASCII è una sigla e viene usata per descrivere qualche cosa composta solo da testo. Un file ASCII contiene puro testo, numeri e normali simboli di punteggiatura. Con codice ASCII si intende una serie di numeri (da 0 a 127), ciascuno dei quali è assegnato ad una lettera dell’alfabeto, ad una cifra, ad un segno di interpunzione.
Default: È quello che accade quando l’utente non opera alcuna scelta e segue ciecamente i suggerimenti del computer.
Desktop: Indica lo sfondo dello schermo quando si usa Windows. Sul desktop si trovano icone e finestre, utili per interagire con il computer.
Dati: Chi possiede un computer, quando vuole intendere roba o informazioni, utilizza la parola dati.
Dischi: Le informazioni, cioè, i dati sono immagazzinati su un disco, che risiede all’interno del PC. I dischi immagazzinano la roba a lungo termine, mentre la memoria del computer lo fa a breve tempo. Pertanto, se si vuole conservare il proprio lavoro, bisogna salvarlo su disco. I dischi possono essere di vario tipo : floppy, rigidi, CD-ROM.
Documenti: Sono tipi di file speciali, creati dagli elaboratori di testi. Si tratta di cose scritte (appunti, lettere, saggi …)
Copia permanente: Sono informazioni stampate su pezzi di carta: significa stampare delle informazioni.
Multimedia: Un PC multimediale è un computer che può emettere suoni, ha un’unità CD-ROM e sufficienti capacità grafiche.
RAM e memoria: RAM e memoria sono due termini intercambiabili, poiché si riferiscono al magazzino temporaneo dentro al computer. Più RAM o memoria si ha, più cose il computer è in grado di fare.
Prompt del DOS: È un nome di un programma, che una volta era il Sistema Operativo del PC. Consiste in quel gruppetto di caratteri strambi e confusi, che si vede al principio di ogni riga, quando si sta lavorando con il DOS.
File: Sono raccolte di dati, immagazzinate dal computer. Esistono diversi tipi di file ciascuno dei quali immagazzina cose diverse.
Cartelle: I file sono salvati sul disco in posti speciali chiamati cartelle o directory. Le cartelle hanno la funzione di organizzare. Dopo tutto, i dischi possono contenere migliaia di file.
Tasti di funzione: Alcuni tra i tasti della riga superiore della tastiera sono identificati dalla lettera F seguita da un numero dall’1 al 12. Sono questi i tasti di funzione della tastiera; vengono così chiamati, perché non hanno mansioni standard, almeno non come il tasto P, che produce la lettera P.
Hardware: È quella parte del PC che si può fisicamente toccare: la consolle, la stampante, la tastiera, le casse. L’hardware ha bisogno del software, che gli dice cosa fare.
Icone: Sono principalmente delle immagini che il computer ha se dotato di un’interfaccia grafica
Internet: Non è un singolo computer o software, ma un gruppo di computer sparsi in tutto il mondo, che spediscono, ricevono e immagazzinano informazioni. Si usa un tipo di software specializzato, per accedere a quelle informazioni, che possono essere utili o meno.
Combinazioni di tasti: Significa che bisogna premere due o più tasti contemporaneamente. Sulla tastiera del computer esistono tre tasti speciali: Alt, Ctrl e Maiusc.
Kilobyte, Megabyte, Gigabyte: Non bisogna fare confusione sul significato dei byte. Un byte è semplicemente, in termini di computer, un luogo di stoccaggio, che può immagazzinare un solo carattere. Il termine kilo significa 1.000, pertanto un kilobyte è più o meno 1.000 byte, circa 1.000 caratteri. Mega significa invece 1.000.000 mentre giga significa 1.000.000.000.
Rete: È costituita da due o più computer, connessi da cavi appositi e da speciale software di rete, che permette alle macchine di smettere di funzionare tutte allo stesso tempo. I computer collegati in rete possono condividere informazioni. Possono utilizzare tutti la stessa stampante, per esempio.
Aprire file o programmi: Aprire nel PC significa trasferire qualche cosa da un disco alla memoria del computer, avviare un programma significa aprire un file su disco per potervi lavorare.
Sistema operativo: È il software che controlla il computer. Sia l’hardware sia il software devono essere controllati da un sistema operativo. Quello più diffuso è Windows, mentre in passato era il DOS.
QUIT, esci e chiudi: Se i programmi possono essere aperti, possono essere chiusi. Ma questa operazione non va fatta dando un colpetto all’interruttore di accensione del computer. Per questo quasi tutti i programmi di Windows si chiudono usando l’ultimo comando del primo menù, che è il tipico comando File -> Esci (ricordandosi prima di salvare il lavoro fatto). Idem per quanto riguarda il menù di Windows : Start.
Girare, eseguire, lanciare: Lanciare un programma significa lavorare con quel programma per fare qualche cosa di utile. Tutti e tre i termini indicano al stessa cosa.
Salvare: Il salvataggio è un processo col quale si dice al computer di trasferire su un disco le informazioni appena create, perché vengano immagazzinate e custodite.
Software: È un insieme di istruzioni, che dice al computer come fare le cose. È intangibile e non lo si può vedere. Si possono vedere solo i supporti dove è immagazzinato, oppure i suoi risultati.
Avvio: È un pulsante che Windows ha e, facendo click su si esso, è possibile dire a Windows un sacco di cose interessanti.
Barra delle applicazioni: Lungo la parte inferiore dello schermo di Windows, si nasconde la barra delle applicazioni che si usa per controllare vari programmi e finestre che appaiono sullo schermo
Finestra: È un’area grafica sullo schermo, che contiene un’applicazione o un documento o mostra alcune informazioni. La si può muovere, chiudere, rimpicciolire…
Windows: È Il sistema operativo attualmente in uso e più diffuso per il PC. È così chiamato perché riempie lo schermo di finestre che si sovrappongono. La veste grafica rappresenta le nostre creazioni in modo più accurato, rispetto al noioso schermo del DOS.
WWW: È una sigla che sta ad indicare World Wide Web, a volte chiamato semplicemente “il Web”. Si tratta di un modo divertente per accedere alle informazioni depositate in Internet.

Esempio